Clima e sostenibilità: CNR-Eni, 4 nuovi centri di ricerca nel Sud

Clima e sostenibilità: CNR-Eni, 4 nuovi centri di ricerca nel Sud

Eni e CNR insieme per l'istituzione di 4 centri di ricerca al Sud Italia per approfondire gli studi su cambiamenti climatici ed economia circolare.

Arrivano 4 centri di ricerca su sviluppo sostenibile e ambiente nel Mezzogiorno grazie alla collaborazione tra Eni e CNR. Il presidente del CNR, Massimo Inguscio, e l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, hanno firmato a Lecce il 24 marzo un “Joint Research Agreement”, un protocollo d’intesa per l’istituzione di quattro enti di ricerca, complementari tra loro, localizzati a Lecce, Gela, Portici e Metaponto.  Alla firma erano presenti il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro per il Sud Barbara Lezzi e il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.

In sintesi i 4 centri lavoreranno per approfondire le conoscenze su: gli effetti dei cambiamenti climatici nell’Artico, energia pulita da fusione a confinamento magnetico, gestione sostenibile e innovativa del ciclo dell’acqua, sviluppo di un’agricoltura a basse emissioni di CO2. Sulla stipula della parntership, Inguscio ha dichiarato:

Questa alleanza produrrà innovazioni di ricerca e tecnologiche su scala industriale nel Mezzogiorno con benefici scientifici anche in altre zone dell’Italia e del Mondo. I ricercatori del CNR e di Eni lavoreranno assieme allo sviluppo di quattro aree fondamentali per la decarbonizzazione del settore energetico, la promozione dell’economia circolare e della bioeconomia, a sostegno di sistemi idrici più efficienti e di tecniche di agricoltura innovativi in linea con i principali obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e al tempo stesso per promuovere soluzioni e mitigare gli impatti crescenti della siccità nel Mediterraneo e in aree geografiche strategiche del Corno d’Africa, Sahel, Medio Oriente.

Tutti i centri saranno dotati di laboratori dedicati in cui sviluppare i progetti di ricerca, definiti e concordati da CNR ed Eni in termini di obiettivi, attività e risorse. Tra le attività di ricerca ci saranno: analisi sui processi climatici legati nella criosfera artica, in particolare del permafrost; esperimenti su superconduttori e magneti; nuove soluzioni per la gestione sostenibile delle acque; studi su economia circolare, bioeconomia e agricoltura sostenibile.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Car sharing V2G Genova: intervista a Ernesto Ciorra di Enel