Clima: città surreali WWF, Roma nel deserto e Venezia sommersa

Clima: città surreali WWF, Roma nel deserto e Venezia sommersa

Fonte immagine: assente

Città italiane surreali: nelle immagini WWF scenari post apocalittici per sensibilizzare verso i rischi dei cambiamenti climatici.

Città italiane vittime dei cambiamenti climatici per l’appello WWF ai governanti in vista della COP21 di Parigi. L’associazione ambientalista ha presentato le immagini “surreali” di Roma, Venezia, Pisa e Milano, rese estreme per sottolineare gli enormi rischi che il Pianeta sta correndo a causa del riscaldamento globale.

Gli effetti dei cambiamenti climatici dipinti dal WWF rappresentano una provocazione, da parte dell’associazione, in vista dell’ormai imminente COP21. Scenari, disegnati da Cinzia Macis (scenografa e graphic designer), che vedono Roma e Milano dai tratti desertici, accompagnate al contempo da città ormai sommerse come Pisa e Venezia.

Niente più turisti negli scenari post apocalittici tratteggiati dal WWF, che torna a chiedere un accordo reale e davvero ambizioso al termine dei negoziati in programma a Parigi. A questo proposito è giunta nelle ultime ore la notizia che i lavori della COP21 inizieranno con un giorno di anticipo, a partire da domenica 29 novembre 2015. Come si legge in un comunicato delle Nazioni Unite:

L’inizio anticipato dei lavori offre l’opportunità di sfruttare nel miglior modo possibile il limitato tempo disponibile a finalizzare i negoziati.

La data del 30 novembre 2015 si conferma tuttavia tra le più attese con la cerimonia di inaugurazione ufficiale, alla quale presenzieranno i capi di Stato e di governo mondiali.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cambiamenti climatici, come e perché avvengono?