Clima: 2013 settimo anno più caldo dal 1850

Clima: 2013 settimo anno più caldo dal 1850

Fonte immagine: assente

Il 2013 sarà uno degli anni più caldi di sempre secondo l'Organizzazione Meteorologica Mondiale.

Il riscaldamento globale avanza a ritmi sempre maggiori. Sembra questa la rotta delineata dall’ultimo rapporto dell’Organizzazione meteorologica mondiale (Omm), secondo la quale quello che si avvia a concludersi sarà il settimo anno più caldo dal 1850, anno in cui hanno avuto inizio le misurazioni.

Il rapporto sul clima dell’OMM è stato reso noto durante i lavori della COP di Varsavia e al suo interno viene indicato non soltanto il dato record per l’anno in corso, ma anche l’innalzamento dei mari, che procedere ormai a un ritmo di 3,2 millimetri annui.

Secondo la “Dichiarazione provvisoria sulla del clima globale nel 2013”, stilata tenendo conto del periodo gennaio-settembre 2013:

I livelli dei mari continueranno a salire a causa dello scioglimento delle calotte di ghiaccio e dei ghiacciai. Più del 90% del calore in più che stiamo generando con i gas serra è assorbito dagli oceani, che di conseguenza continueranno a riscaldarsi ed espandersi per centinaia di anni.

La temperatura media di superficie nel 2013 è risultata, si legge nel rapporto, superiore di 0,48 gradi. In generale tutti gli anni che sono seguiti al 1998 sono stati più caldi del periodo 1961-1990, anche quelli con temperature inferiori rispetto alle medie attuali.

Una prospettiva secondo l’OMM vede le temperature in ulteriore crescita rispetto agli anni precedenti, con notevoli rischi legati ai disastri naturali:

Anche se i singoli cicloni tropicali non possono essere direttamente attribuiti ai cambiamenti climatici, i livelli del mare più elevati rendono le popolazioni costiere più vulnerabili. Lo abbiamo visto con conseguenze tragiche nelle Filippine.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Azioni dell’uomo contro il cambiamento climatico