Ciambella senza glutine: ricetta gluten free

Ciambella senza glutine: ricetta gluten free

Fonte immagine: Pixabay

Come preparare un’ottima ciambella usando ingredienti privi di glutine, senza rinunciare al gusto: ecco la ricetta base e alcune gustose varianti.

La ciambella, o ciambellone, è un dolce molto gustoso e versatile, ideale per la prima colazione ma anche per essere servito come dessert accompagnato da creme e salse, che possono esaltarne il sapore, semplice ma gustoso. Anche chi non può assumere alimenti contenenti glutine non deve rinunciare ad assaporare questo dolce, infatti per prepararlo non è indispensabile utilizzare la farina tradizionale. Questo ingrediente può essere tranquillamente sostituito con varianti gluten free, senza per questo sacrificare il gusto.

Esistono diverse ricette della ciambella senza glutine che differiscono, solitamente, per la tipologia di farina che viene usata. Va benissimo la farina di riso, leggera e digeribile, arricchita con la maizena come amido per riuscire ad addensare l’impasto in modo ottimale.

Ingredienti

Ciambella

Per preparare l’impasto base di un’ottima ciambella priva di glutine occorrono circa dieci minuti, ai quali si deve aggiungere il tempo di cottura della torta in forno, pari a circa tre quarti d’ora. È necessario avere a disposizione diversi ingredienti:

  • 300 grammi di farina di riso;
  • 150 grammi di maizena, amido di mais;
  • 1 vasetto di yogurt bianco;
  • 100 grammi di zucchero;
  • 3 uova intere;
  • 100 ml di olio di semi;
  • scorza grattugiata di un limone;
  • lievito per dolci.

Impasto e cottura

La preparazione della ciambella senza glutine non richiede particolari abilità o esperienza in cucina, tuttavia è importante dotarsi di un apposito stampo che consente la cottura uniforme e permette di ottenere una lievitazione ottimale. Per evitare problemi nel momento in cui si deve sfornare il dolce staccandolo dalla tortiera, è consigliabile ritagliare un foglio di carta da forno in modo da modellarlo sullo stampo prima di versarvi sopra l’impasto. Per quanto riguarda la procedura, i passaggi da compiere sono i seguenti:

  1. montare le uova intere con lo zucchero, aggiungendo poi l’olio di semi, lo yogurt e la scorza di limone. Il composto deve essere lavorato in modo energico evitando la formazione di grumi;
  2. in un secondo momento si può unire la farina di riso insieme alla maizena, aggiungendo anche la bustina di lievito e mescolando anche utilizzando una frusta elettrica;
  3. a questo punto è necessario versare l’impasto nello stampo e infornare a 160 gradi per quarantacinque minuti, avendo cura di verificare la cottura prima di spegnere il forno ed estrarre la tortiera.

Varianti e consigli

Ciambella

La ciambella preparata secondo la ricetta standard può essere semplicemente decorata con dello zucchero a velo, una volta lasciata raffreddare. L’impasto, tuttavia, può essere arricchito di altri ingredienti tenendo conto delle preferenze personali e dei gusti individuali. Una variante, ad esempio, si basa sulla divisione dell’impasto in due parti in modo tale da aggiungere del cacao amaro in polvere (verificando l’assenza di glutine), ottenendo un dolce a due colori ancora più gustoso.

Un’altra variante altrettanto apprezzata prevede l’aggiunta delle mele nell’impasto: dopo aver sbucciato i frutti tagliandoli a fette sottili, è necessario riporle in una ciotola bagnandole con del succo di limone. Le fettine devono essere adagiate sulla superficie dell’impasto spolverizzandole con dello zucchero di canna in modo da creare una sottile doratura.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Sostenibilità in agricoltura: intervista a Carlo Alberto Pratesi