Chi ama i gatti guadagna di meno ed è solitario

Chi ama i gatti guadagna di meno ed è solitario

I proprietari di gatti sono più solitari e guadagnano di meno rispetto ai proprietari di cani: i risultati di una ricerca condotta nel Regno Unito.

Una nuova ricerca rinnova l’eterna sfida tra gli appassionati di gatti e gli amanti dei cani. Lo studio, condotto nel Regno Unito, svela infatti come i proprietari di felini ricevano in media stipendi più ridotti rispetto alla controparte canina e, non ultimo, sarebbero anche inclini a una maggiore solitudine. Si tratta, tuttavia, di una semplice rilevazione statistica, che non deve in nessun caso modificare l’amore che si prova per il proprio amico a quattro zampe.

La survey è stata condotta da VetPlus su un campione di 1.500 adulti, equamente distribuiti tra appassionati di cani e di gatti. Secondo quanto rilevato dall’analisi, i proprietari di cani sarebbero più felici, più propensi alle relazioni sociali e più inclini a ricevere stipendi annuali più alti. I dati raccolti, infatti, dimostrano come gli amanti dei felini raggiungano la cifra media di 24.000 sterline l’anno, contro le 27.000 della controparte canina. Il denaro e la socialità, tuttavia, non sarebbero gli unici valori in gioco nella scelta di accompagnare la propria esistenza con un animale domestico: gli amici del micio, infatti, ottengono performance migliori sulla capacità di vivere in autonomia e solitudine, relax e qualità di una vita semplice.

L’11% dei proprietari di cani si dichiara “estremamente di successo”, contro l’8% dei gatti. Inoltre, gli inseparabili dai felini sono meno propensi al matrimonio, anche se di percentuale ridotta rispetto agli avversari scodinzolanti: il 55% contro il 60. Sul fronte dei contatti sociali, invece, gli appassionati di felini segnano una media di 50 amici online, contro i 60 della controparte, mentre passando alla realtà il primo gruppo segna un massimo di 12 amici fedeli e fidati, contro i 15 degli amanti di Fido. Per contro, però, l’accudimento di un cane richiede un investimento monetario maggiore rispetto al gatto: 60 sterline al mese contro un ben più ridotto 47. Così ha commentato un portavoce di VetPlus:

L’obiettivo di questa ricerca è quello di comprendere le differenze tra proprietari di cani e di gatti, nonché cosa li spinga a visitare un veterinario. Guardando questa ricerca, si nota una differenza nello stile di vita e nella relazione tra animale domestico e proprietario.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!