Cerboli, imprenditore ambientalista tedesco acquista l’isolotto toscano

Cerboli, imprenditore ambientalista tedesco acquista l’isolotto toscano

Fonte immagine: iStock

L'imprenditore e ambientalista tedesco Nasim Bitzer ha acquistato l'isolotto toscano di Cerboli, allo scopo di proteggerlo da eventuali speculazioni.

L’isolotto toscano di Cerboli è diventato di proprietà di Nasim Bitzer. L’imprenditore e ambientalista tedesco ha rilevato tutte le quote della J.Livingston, a cui appartiene l’isola, divenendone di fatto unico proprietario e amministratore. Quattro ettari di macchia mediterranea e rocce a picco sul mare, che il 31enne ha intenzione di destinare a progetti di conservazione.

Preoccupato dall’ipotesi che Cerboli potesse finire oggetto di cementificazione e strutture turistico-alberghiere, Bitzer ha deciso di intervenire acquistando l’isolotto situato tra l’Elba e le coste di Piombino. Come ha dichiarato lo stesso imprenditore tedesco a Il Fatto Quotidiano:

Siamo Impact investing e puntiamo su progetti sostenibili, ci hanno raccontato che in passato ci sono stati tentativi di costruire un hotel, ma noi vogliamo realizzare progetti di conservazione e tutela della biodiversità. Pensiamo di realizzare a Cerboli attività di birdwatching e avvistamento dei cetacei e abbiamo progetti per monitorare le specie che vivono sull’isola e vigilare sui rischi ambientali che la minacciano come rifiuti di plastica e danni causati dall’intervento dell’uomo.

Già al centro di alcune vicende giudiziarie negli scorsi anni, Cerboli era fonte di preoccupazione per gli ambientalisti impegnati nell’area dell’Elba. Appassionato di “birdwatching“, Bitzer ha risposto all’appello lanciato da alcuni attivisti locali e preannunciato l’avvio di progetti pilotta a elevato tasso tecnologico:

Di recente abbiamo sostenuto un progetto di protezione animali all’isola d’Elba. Un ambientalista che conosceva bene la storia dell’isola ci ha detto che temevano l’arrivo di nuovi speculatori e la costruzione di un hotel. Ora l’isola è salva dalle speculazioni. Siamo collegati in rete con altri progetti conservativi che riguardano le isole come e proveremo a realizzare progetti pilota con tecnologia innovativa.

Fonte: Il Fatto Quotidiano

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Renzo Pedretti – Corteva Agriscience