Cenone di Capodanno 2019: menu cruelty free

Cenone di Capodanno 2019: menu cruelty free

Fonte immagine: Unsplash

Capodanno 2019 rappresenta l'occasione perfetta per provare un menu cruelty free, ovvero privo di ingredienti di origine animale: ecco le idee.

Tutto pronto per il conto alla rovescia, con un occhio all’orologio e uno alla bottiglia da stappare, rigorosamente allo scoccare della mezzanotte. Celebrare il rito di passaggio durante la notte di Capodanno è un gesto importante, che lo si voglia trascorrere in compagnia con parenti e amici, con gli affetti più cari o, ancora, da soli a poltrire sul divano in serenità con il cane. Nessun obbligo per l’ultima notte dell’anno, solo pensieri positivi e un calice di spumante per salutare il nuovo inizio. E se la voglia di cucinare vi assale, perché non sperimentare qualcosa di nuovo e accattivante come la proposta di un menu vegano? Potrebbe sembrare un’idea impraticabile, invece creare un menu cruelty free è facile, divertente e sicuramente rispettoso. Il modo giusto per dare una svolta abbracciando il nuovo anno, eticamente e con sapore.

Antipasti

Se per Natale avete sperimentato lasciando spazio alla fantasia per correre, è giusto bissare l’esperienza positiva anche per Capodanno. In commercio è facile reperire moltissimi prodotti senza derivati e ingredienti di origine animale, così da creare ricettine golosissime e piene di gusto. Oltre ai soliti salatini, patatine, noccioline, sott’olio e sottaceti, si possono preparare pizzettine e focaccine, oppure tramezzini con verdure e Mopur o club sandwich vegan. Ma anche polpettine di verdure e tofu, oppure piselli e menta da preparare frullando piselli, scalogno e menta, mentre a parte si cuociono 100 grammi di miglio in acqua. Quando avrà assorbito l’acqua aggiungete la purea di piselli e 50 grammi di tofu morbido, amalgamate e aggiustate cone spezie, sale e pepe e pangrattato, per poter modellare le polpettine. Infornate tutto a 180° fino a doratura. E, perché no, delle piadine vegan con crema di ceci insaporite con paprika dolce, quindi frutta secca al forno con spezie, e per i più bravi muffin salati golosi.

Primi piatti

Zuppa

Per i primi i classici evergreen, ovvero lasagne – meglio se con il pane carasau – cannelloni o crespelle con besciamella vegan e ripieno veg, per poi passare alle zuppe e vellutate con verdure di stagione. Per non dimenticare i classici invernali come la pasta corta con fagioli e ceci, oppure un orzo saporito con ragù vegan o crema di broccoli e aglio, ma anche un cous cous speziato e piccante accompagnato da verdure al curry, quindi bulgur arcobaleno o canederli di verdure con brodo veg. Le possibilità sono tante, non è necessario realizzare piatti troppo elaborati per stupire i commensali: anche una zuppa al cavolo nero con pane croccante e semi di girasole potrebbe soddisfare i palati come una deliziosa e saporita pappa al pomodoro.

Secondi piatti

Le possibilità sono tante, dal classico hamburger vegan all’arrosto di seitan, oppure alle melanzane impanate con mozzarella vegan. Frittelle di broccoli, torte salate con patate e radicchio, falafel, involtini di radicchio con ripieno di stagione e tempeh. Perché no, anche tanti contorni saporiti come le cipolle rosse ripiene al forno con ceci frullati e capperi, quindi zucca a fette abbrustolita in forno con timo e rosmarino, nonché una gustosa farinata all’erba cipollina, carciofi fritti e tante insalate benefiche. Tra tutte finocchi e arancio, oppure insalata di patate con prezzemolo e maionese vegan, quindi insalata di spinaci, avocado, cipolla rossa cruda e melograno.

Dolci e frutta

Dolci

Per i prodotti dolciari ci si può affidare all’acquisto consapevole di panettoni e pandori vegan, da infarcire con creme ad hoc, sempre ruelty free, rifinendo con ribes e mirtilli freschi. Oppure ci si può ingegnare con gelati vegan, torte soffici al cioccolato, mousse e tanta frutta di stagione a condire la serata compresa l’immancabile e benefica frutta secca.

Bevande e lenticchie

Le bevande possono variare dalla semplice acqua ai drink vegan creati appositamente, quindi vini e spumanti vegan da acquistare facilmente negli esercizi più diffusi oppure online. Non possono mancare le lenticchie: per un tocco diverso, si possono preparare quelle rosse da cuocere con curry, cipolla e zenzero, per un gusto più intenso che non scontenterà.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Sostenibilità in agricoltura: intervista a Carlo Alberto Pratesi