• GreenStyle
  • Salute
  • Cellulari e tumori: scienziati e ISS contro sentenza di Torino

Cellulari e tumori: scienziati e ISS contro sentenza di Torino

Cellulari e tumori: scienziati e ISS contro sentenza di Torino

Scienziati italiani e statunitensi smentiscono collegamento tra cellulari e tumori, parere condiviso anche da Istituto Superiore di Sanità e AIRC.

Il legame tra cellulari e tumori non sarebbe così netto come ritenuto dal Tribunale di Torino. Questo è quanto sostenuto dall’Istituto Superiore di Sanità e da diversi ricercatori italiani e internazionali. Diversi gli studi presentati negli ultimi anni, con quello firmato ISS, CNR, Enea e Arpa Piemonte datato agosto 2019.

La sentenza emanata nei giorni scorsi dal Tribunale di Torino sul rapporto tra cellulari e tumori ha riportato agli onori della cronaca lo studio condotto dai ricercatori e dalle autorità sanitarie italiani. Come indicato nel testo dello studio italiano:

La meta-analisi dei numerosi studi pubblicati nel periodo 1999-2017 non rileva incrementi dei rischi di tumori maligni (glioma) o benigni (meningioma, neuroma acustico, tumori delle ghiandole salivari) in relazione all’uso prolungato ( 10 anni) dei telefoni mobili.

Il Tribunale di Torino avrebbe al contrario accettato il ricorso contro Inail di Roberto Romeo, ex dipendente Telecom Italia, in base al fatto che:

Esiste una legge scientifica di copertura che supporta l’affermazione del nesso causale secondo i criteri probabilistici è più probabile che non.

L’American Cancer Society è intervenuta negli scorsi anni sul tema affermando che una connessione tra cellulari e tumori è possibile, ma che allo stato attuale non esistono prove che possano dimostrare con sufficiente chiarezza l’esistenza di un rapporto causale. Ha dichiarato Carlo La Vecchia, ricercatore AIRC:

Non possiamo sostenere che ci sia una chiara evidenza di un’associazione. I dati scientifici a disposizione sono largamente rassicuranti. Dopodiché, se si vuole scegliere di usare gli auricolari in nome di un principio di precauzione per tenere lo smartphone lontano dalla testa, lo si può fare ma resta una scelta soggettiva. Come utilizziamo il cellulare, per il cancro resta l’ultimo dei problemi.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: undicesima lezione