• GreenStyle
  • Consumi
  • Carnevale di Viareggio senza plastica: punterà sul biodegradabile

Carnevale di Viareggio senza plastica: punterà sul biodegradabile

Carnevale di Viareggio senza plastica: punterà sul biodegradabile

Fonte immagine: Pixabay

Il Carnevale di Viareggio dice addio alla plastica usa e getta puntando su materiali organici biodegradabili.

La gioia del Carnevale di Viareggio da quest’anno si rivolgerà anche alla Terra e all’ambiente. L’edizione 2019 della popolare manifestazione segnerà l’inizio della “guerra” alla plastica decisa dagli organizzatori dell’evento, che alla tradizione e al divertimento per grandi e bambini unirà anche l’utilizzo di materiali organici biodegradabili.

Le novità anti-plastica introdotte dal Carnevale di Viareggio comprenderanno diversi prodotti abitualmente utilizzati durante questo tipo di manifestazione come piatti, bicchieri, posate, ma anche contenitori per alimenti. Tutto dovrà essere realizzato in materiali biodegradabili.

Simbolo di questa edizione e della svolta “Green” del Carnevale di Viareggio la balena gigante che affonda sommersa da un “mare di plastica”, un’opera di Robero Vannucci, che rappresenta inoltre la capacità della manifestazione viareggina di essere sempre al passo con le tematiche di forte attualità.

Un modo per condannare l’inquinamento, ma anche esprimere tutte quelle perplessità e paure che circondano l’essere umano, sia uomini che donne. Un’occasione anche per riflettere su temi quali la sofferenza del Pianeta e il dramma che coinvolge i migranti. Dopo la prima parata andata in scena lo scorso fine settimana seguiranno le repliche previste nei giorni 17 e 23 febbraio e domenica 3 marzo. Appuntamento per il gran finale fissato per il 5 marzo, martedì grasso.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Corepla e Magicamente Plastica: intervista a Eleonora Brionne