• GreenStyle
  • Consumi
  • Carne, NAS in Piemonte: bisolfito di sodio per farla sembrare fresca

Carne, NAS in Piemonte: bisolfito di sodio per farla sembrare fresca

Carne, NAS in Piemonte: bisolfito di sodio per farla sembrare fresca

Maxi sequestro in Piemonte da parte dei NAS per truffa ai danni dei consumatori: carni trattate con bisolfito di sodio per sembrare più fresche.

Carni trattate con bisolfito di sodio per farle sembrare più fresche e appetibili. Questa la nuova truffa messa a punto a danno dei consumatori e oggetto di una maxi operazione dei NAS, con la collaborazione della Asl, in Piemonte. Circa 50 le macellerie oggetto delle “attenzioni” dei Carabinieri del Nucleo AntiSofisticazioni, tre delle quali sono state chiuse dagli agenti in seguito a gravi irregolarità.

Dai primi controlli mirati dei NAS, effettuati in dieci macellerie torinesi, gli agenti hanno riscontrato la presenza di bisolfito di sodio nel 50% dei prodotti analizzati. Un’incidenza tale da spingere i Carabinieri a estendere i controlli a ulteriori sessanta esercizi.

Al termine della maxi operazione è la sostanza è risultata utilizzata in 16 delle macellerie coinvolte. Sequestrate dai militari 568 chilogrammi di carne, per un valore commerciale complessivo di circa 700mila euro. Quattro le persone denunciate per il reato di “frode in commercio“.

Di questa settimana è anche un’allerta diffusa dal Ministero della Salute per la presenza di schegge di vetro nel budino Söbbeke, linea Bio Schokopudding, prodotto dalla Molkerei Söbbeke GMBH. Coinvolte dall’avviso le confezioni di 150 grammi, data di scadenza o TMC 09-08-2019. La raccomandazione per i cittadini è quella di non consumare il dolce, ma di riportarlo presso il punto vendita di acquisto.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Smacchiatori naturali per tessuti