Carne dannosa per la salute, PAE denuncia il ministro Balduzzi

Carne dannosa per la salute, PAE denuncia il ministro Balduzzi

Il Partito Animalista Europeo denuncia il ministro per la Salute Balduzzi per aver omesso i rischi del consumo di carne o di cibi con derivati clonati.

Il ministro della Salute Renato Balduzzi è stato denunciato dal PAE per omissione. Il Partito Animalista Europeo accusa uno dei “tecnici” del Governo Monti di essere venuto meno ai suoi doveri di informazione, negando ai cittadini italiani la possibilità di conoscere la pericolosità del consumo di carne e non regolamentando categorie sensibili come i prodotti realizzati con derivati di animali clonati.

All’indirizzo del ministro Balduzzi era arrivata in precedenza una diffida, sempre del PAE, che invitava il responsabile per la Salute pubblica a rendere noti i pericoli derivanti dal consumo di carne alimentare e a mettere a punto normative specifiche in merito a carni e latticini contenenti derivati di esemplari clonati. Gli animalisti sostengono inoltre che i danni alla salute possano essere scientificamente dimostrati e il recente studio realizzato ad Harvard sulla carne rossa sembrerebbe dar loro ragione.

Dal ministro e dal Presidente del Consiglio Monti non è arrivato alcun tipo di risposta alle richieste avanzate dal PAE e questo ha spinto il presidente del Partito Animalista Europeo ad inoltrare, presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Roma, una denuncia formale nei confronti del Ministero della Salute:

Ci saremmo aspettati da un Ministro dell’ esecutivo Monti un comportamento etico incentrato sui valori di imparzialità, trasparenza e correttezza invece registriamo la medesima torbida condotta che ha caratterizzato i precedenti governi. – sostiene il Presidente del Partito Animalista Europeo, Stefano Fuccelli – E’ profondamente ingiusto nascondere la verità soprattutto su un tema principale come la salute. Ai cittadini – continua Fuccelli – è stato tolto l’inalienabile diritto alla corretta e libera informazione, senza omissioni o censure.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista ad Alfonso Pecoraro Scanio