Car sharing: +400% in Italia nel 2013

Car sharing: +400% in Italia nel 2013

Boom del car sharing in Italia: sale a quota 130 mila il numero degli utenti nel 2013.

Il car sharing piace sempre di più agli italiani, tanto da far segnare un +400% di utenti nel 2013. Gli automobilisti trovano particolarmente conveniente il car sharing, sia per il risparmio che si consegue rispetto all’auto privata che per la possibilità di usufruire di parcheggi riservati e gratuiti in città.

I dati pubblicati nel nuovo report redatto dalla Frost&Sullivan parlano di 130 mila persone che nel nostro Paese hanno scelto l’auto condivisa lo scorso anno. La maggioranza, ben 108 mila automobilisti, vive a Milano, città che ha investito molto nel car sharing e in cui sono presenti diversi operatori, sia pubblici che privati. L’ultimo a fare il suo debutto a maggio 2014 è stato Twist.

In Italia al momento si contano complessivamente 1.800 veicoli destinati al car sharing. Come illustra Martyn Briggs, responsabile della mobilità alla Frost & Sullivan, agli italiani piace particolarmente il car sharing flessibile di Car2go ed Enjoy:

Questi due schemi da soli hanno conquistato oltre 100.000 utenti entro la fine del 2013 e si sono rapidamente ampliati nel 2014. Infatti, Car2go ha assistito a una crescita fenomenale, con oltre 50.000 utenti entro due mesi dal lancio (il lancio cittadino di maggior successo dell’azienda fino a oggi) che hanno portato al raddoppio della flotta in tre mesi.

Dall’analisi “Strategic Insight of the Global Car Sharing Market” emergono dati confortanti anche a livello globale. Il car sharing nel 2013 è cresciuto del 50% e può contare oggi su una flotta di 70 mila veicoli che servono 3,5 milioni di utenti. La parte del leone la recitano l’Europa e il Nord America che da sole dispongono del 77% delle auto condivise in tutto il mondo.

In Europa i servizi di car sharing sono utilizzati da 1,2 milioni di utenti proprio come in Nord America, ma è il Vecchio Continente a disporre della flotta più numerosa con 31.500 veicoli a fronte dei 22.100 statunitensi.

Secondo le stime degli analisti, già entro la fine del 2014 in tutto il mondo gli utenti del car sharing raggiungeranno quota 5 milioni. Una crescita che sarà incentivata da nuove tecnologie più intuitive che andranno incontro alle esigenze degli automobilisti: dalle applicazioni per trovare facilmente parcheggio alle chiavi virtuali.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Govecs a EICMA 2017: intervista a Daniele Cesca