Car sharing a Milano: parte Enjoy, il servizio di Eni e Trenitalia

Car sharing a Milano: parte Enjoy, il servizio di Eni e Trenitalia

Il car sharing a Milano si arricchisce del servizio Enjoy, centinaia di Fiat 500 pronte a invadere le strade milanesi.

Era stato annunciato quasi due mesi fa e ora è pronto per partire. Stiamo parlando di Enjoy, il nuovo servizio di car sharing a Milano realizzato da Eni in collaborazione con Trenitalia e Fiat che accenderà ufficialmente i motori a metà dicembre.

Al momento dell’annuncio, avvenuto a inizio ottobre, non era stato svelato il nome di questa iniziativa che farà concorrenza a Car2Go, l’altro servizio privato di car sharing che già opera nella città di Milano da qualche mese. Oggi però ne scopriamo di più.

Prima di tutto il numero di auto, ben 640, tutte Fiat 500. La maggior parte saranno alimentate a benzina, ma per fortuna la 500 vanta uno dei tassi di efficienza migliori in assoluto nel suo segmento, mentre solo pochi esemplari saranno alimentati a gpl.

Non sono stati rivelati i dettagli dell’offerta, ma secondo gli annunci arrivati dai vertici della società, il prezzo sarà più basso di quello del Car2Go, già di per sé non altissimo. Attualmente questo servizio costa 29 centesimi al minuto, per Enjoy si vocifera di una tariffa da 25 centesimi al minuto.

Le auto non saranno presenti nelle stazioni fisse come avviene per esempio con le biciclette del bike sharing, ma verranno parcheggiate in tutta la città entro un territorio limitato all’area metropolitana. I parcheggi saranno gratuiti anche nelle strisce blu e gialle, quindi sarà possibile trovare una delle auto del car sharing un po’ ovunque.

Anche per questo motivo non ci sarà bisogno di prenotarle, basta trovarne una libera e sbloccarla con il telefonino. Per localizzare la più vicina basterà scaricare l’app per smartphone dedicata. Inoltre con queste auto, nonostante siano a benzina, l’accesso all’Area C sarà gratuito.

Con l’entrata sul mercato di Enjoy, i servizi di car sharing nel capoluogo lombardo diventano 4. Oltre al Car2Go c’è il servizio comunale GuidaMi, il primo a entrare in funzione, e quello di Trenord e-Vai, che riguarda solo le auto elettriche disponibili presso le stazioni. Le auto per il car sharing in tutta la città diventano così 1.300. L’appuntamento per il primo giro è per il prossimo 16 dicembre.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Govecs a EICMA 2017: intervista a Daniele Cesca