• GreenStyle
  • Pets
  • Capre da latte prese a calci e torturate in un allevamento

Capre da latte prese a calci e torturate in un allevamento

Capre da latte prese a calci e torturate in un allevamento

Fonte immagine: Pixabay

Capre prese a calci e torturate all'interno di un allevamento per la fornitura di latte a noti supermercati: scoppia la polemica.

Un gruppo di capre è stato sottoposto a incomprensibili torture all’interno di un allevamento per la produzione di latte. È quanto documenta un’inchiesta dell’Independent, nel pubblicare le immagini di uno dei principali fornitori di prodotti caseari per i più noti supermercati del Regno Unito: Tesco, Sainsbury’s, Waitrose, Ocado e molti altri.

I maltrattamenti sono stati identificati presso una struttura collegata alla St Helen’s Farm, nello Yorkshire. Grazie ad alcune microcamere, i giornalisti sono stati in grado di testimoniare indicibili violenze, tanto da richiedere l’intervento immediato delle autorità. I filmati mostrano infatti le capre prese a calci, colpite con aste in ferro e strangolate. Ma non è tutto, poiché i dipendenti dell’impianto avrebbero anche ferito gli animali torcendone la coda e strattonandone le zampe, tanto che alcuni esemplari sono immortalati nel tentativo doloroso di camminare.

Addirittura un dipendente dell’impianto avrebbe “suonato la batteria con il ventre di una capra“, mentre alcuni esemplari si sarebbero incastrati nelle recinzioni dell’impianto e lasciati al loro destino.

Il girato è stato consegnato al gruppo di tutela Surge e ai veterinari di Advocates for Animals, i quali hanno confermato anche condizioni di salute precarie per gli animali, oltre alle violenze subite.

Capre torturate: le dichiarazioni

La St Helen’s Farm, il marchio che raccoglie il latte da tutti questi allevatori locali, ha espresso grande preoccupazione per l’accaduto e confermato di aver interrotto il proprio approvvigionamento con l’impianto in questione. La catena Tesco ha immediatamente interrotto ogni rapporto con le aziende coinvolte, così come Waitrose. Un portavoce di Tesco ha affermato:

Richiediamo i più alti standard di welfare animale a tutti i brand che collaborano con Tesco, quindi questa inchiesta è per noi davvero preoccupante. Abbiamo immediatamente sospeso la fornitura e stiamo indagando ulteriormente la questione.

La St Helen’s Farm ha voluto invece rilasciare una breve nota allo stesso Independent:

Oggi siamo stati allertati del fatto che una fattoria che collabora con noi abbia infranto i nostri standard di welfare animale, un fatto che troviamo completamente accettabile se vero. Abbiamo immediatamente interrotto la fornitura di latte da questa fattoria e abbiamo avviato un’estesa indagine.

Sul caso è intervenuta anche il British Retail Consortium (BRC), in rappresentanza di tutti i supermercati del Regno Unito:

I nostri membri prendono seriamente le loro responsabilità sul fronte del welfare animale e lavoriamo da vicino con fornitori fidati affinché i più elevati standard siano mantenuti. Abbiamo implementato processi molto rigidi e regolarmente indaghiamo ogni evidenza di non conformità, affinché qualsiasi problema sia immediatamente risolto.

Fonte: Independent

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Uno spot contro l’abbandono degli animali