Capelli bianchi per colpa dello stress, arriva la conferma

Capelli bianchi per colpa dello stress, arriva la conferma

Lo stress porterebbe davvero i capelli a diventare bianchi, a sostenerlo uno studio condotto da Harvard e dall'Università di San Paolo.

Lo stress fa venire i capelli bianchi, anche la scienza lo conferma. Quella che per molti anni è stata una credenza comune è ora una teoria supportata da uno studio, condotto dai ricercatori della Harvard University in collaborazione coi colleghi della Università di San Paolo. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Nature.

A far venire i capelli bianchi per colpa dello stress sarebbe un particolare rapporto tra sistema nervoso cellule staminali, che si occupano della rigenerazione del colore. A dimostrarlo alcuni test condotti sui topi, effettuati per approfondire i legami tra stress ed effetti sui tessuti e sugli organi. A guidare lo studio il Prof. Ya-Chieh Hsu, ricercatore presso l’ateneo statunitense, che ha dichiarato:

Comprendere come i nostri tessuti cambiano sotto stress è il primo passo verso l’eventuale trattamento che può arrestare o ripristinare l’impatto dannoso dello stress.

Una scoperta causale, quella dei ricercatori statunitensi e brasiliani. La ricerca era inizialmente rivolta allo studio del dolore, sensazione provocata dagli studiosi inoculando nei soggetti una tossina. Il pelo dei topi si è trasformato dopo l’iniezione, come ha sottolineato il Prof. Thiago Mattar Cunha (Università di San Paolo), mutando in quattro settimane da scuro a completamente bianco.

Tramite terapia farmacologica i ricercatori hanno interrotto la trasmissione della tossina alle fibre simpatiche, bloccando la mutazione cromatica. Responsabile della perdita di colore del manto sarebbe la noradrenalina, che una volta assorbita dalle staminali legate alla pigmentazione dei capelli e ne limiterebbe l’efficacia.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: decima lezione