Keeshond: dimensioni, carattere e standard

Keeshond: dimensioni, carattere e standard

Il Keeshond è un cane di origine tedesca, appartenente agli Spitz europei: è una razza perfetta per la guardia.

Il Keeshond è una razza di cane originaria della Germania e appartenente al grande gruppo degli Spitz europei. Dalla stazza media e dal comportamento pacifico con i proprietari, questo quadrupede è molto apprezzato per il suo folto e lucente manto, rinforzato da un fitto sottopelo. Il mantello può inoltre essere grigio, con sfumature e striature su tutto il corpo, oppure completamente bianco.

Storia e aspetto del Keeshond

Quella del Keeshond è una razza di cane di origine tedesca, da tempo considerata un simbolo di eleganza e di bellezza. Dall’aspetto non troppo dissimile dal Chow Chow, questo esemplare stupisce per il suo pelo folto e morbido, tale da ricoprire gran parte del corpo, coda compresa. Solo le zampe vedono un manto più corto, mentre tutto il resto del corpo è ricoperto da un fitto sottopelo che dona al manto più esterno un aspetto ritto e voluminoso, a forma di nuvola. Come già accennato, è possibile trovare dei Keeshond completamente bianchi e altri di colore grigio, con sfumature e striature tendenti al nero.

Come tutti i lupoidi e gli altri Spitz tedeschi, anche il Keeshond potrebbe derivare dagli antichi lupi che abitavano Europa e Asia millenni fa. Lo standard è però stato definito a partire dalla seconda metà del 1800, quando il naturalista Ludwig Rutimeyer ha determinato che questa razza potesse essere un’evoluzione tardiva del vecchio Spitz delle palafitte. Lo si evince dalla forma del cranio, ma anche dalle zone in cui sono stati rinvenuti i primi reperti. Questo Spitz preferiva infatti le aree paludose e fredde dell’Europa, dove peraltro si rilevavano altre razze con il manto molto folto e resistente all’acqua, come quella dei Volpini.

Qualche decennio più tardi, con studi effettuati anche in Asia e in alcune regioni dell’Africa – tra cui il Madagascar – hanno permesso di ricollegare il Keeshond all’amatissimo Chow Chow, con il quale condivide peraltro diverse caratteristiche estetiche. Ancora, l’effige di questo cane – uno Spitz, o forse proprio un Keeshond – è stata rinvenuta su una brocca del 400 a.C., trovata ad Atene.

Carattere e impieghi

Come tutti gli Spitz tedeschi, anche il Keeshond è una razza di cane conosciuta per la sua totale dedizione al proprietario, con cui stringe un legame molto saldo. Dolce e affettuoso con i membri della sua famiglia, tende invece a diffidare di estranei e sconosciuti, seppur non sia solito assumere atteggiamenti aggressivi.

D’altronde il Keeshond è un perfetto cane da guardia, capace di allertare con il suo abbaiare gli abitanti della casa della presenza di possibili intrusi, ma non è un esemplare da caccia. Questa razza non sviluppa infatti grande interesse nell’inseguimento delle prede, né nell’esplorazione delle tane. Preferisce invece soggiornare nei luoghi familiari, sempre a contatto con le sue persone di riferimento.

Il Keeshond non disdegna inoltre la vita all’aria aperta, anche grazie al folto manto che lo protegge dall’acqua e dal freddo, e tende a essere un cane longevo: se curato adeguatamente, può superare senza sforzo i 15 anni d’età.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle