• GreenStyle
  • Pets
  • Cani veri nel distributore di peluche: PETA all’attacco, dubbi sul video

Cani veri nel distributore di peluche: PETA all’attacco, dubbi sul video

Cani veri nel distributore di peluche: PETA all’attacco, dubbi sul video

Fonte immagine: SPmemory via iStock

Cani nel distributore di peluche: un video allerta PETA, con l'apertura di un'indagine, ma per alcuni si tratterebbe di un filmato pubblicitario.

Cani in carne e ossa nel distributore di peluche: potrebbe essere questa l’ultima e incredibile tendenza in Cina. È quanto dimostra un video pubblicato sulla piattaforma Twitter, tale da attirare le attenzioni di PETA: l’associazione starebbe già indagando sul caso, affinché possano essere individuati i responsabili. Tuttavia, sull’origine e le finalità del video non c’è certezza.

Il filmato è stato inizialmente condiviso su Twitter dal biologo Daniel Schneider e, al momento, non sembra esserne nota la provenienza. Dal girato si apprende dell’esistenza di un distributore di peluche – il tipico gioco da luna park dove, in cambio di qualche gettone, si può vincere un dono da raccogliere con un apposito gancio metallico – il cui premio è rappresentato da cuccioli di cane anziché pupazzi. Nella descrizione del video, il biologo suggerisce che l’apparecchio sia stato installato in Giappone, tuttavia alcuni commentatori hanno sottolineato come il distributore sia in realtà cinese.

Così come sottolinea il quotidiano La Stampa, il filmato potrebbe essere stato però realizzato con un secondo fine – uno sketch comico, una candid camera oppure uno spot – considerata anche la simpatica colonna sonora abbinata. Proprio poiché non è dato al momento stabilire se si tratti semplicemente di una trovata virale, oppure di un distributore effettivamente in azione, PETA ha deciso di procedere comunque con le proprie indagini.

Elisa Allen, direttrice dell’Animal Rights Group di PETA, ha così specificato sulla stampa estera:

Gli animali non sono dei giocattoli usa e getta, PETA chiede alle autorità cinesi di verificare questo video con la massima urgenza. […] I cani potrebbero essere feriti cadendo ripetutamente, altri potrebbero soffrire una morte lenta e dolorosa per fame e disidratazione.

Non resta quindi che attendere l’esito di questi ulteriori controlli, per scoprire se il filmato in questione sia vero oppure una trovata pubblicitaria, nella speranza che nessun cane sia stato effettivamente sottoposto a traumi o maltrattamenti.

Fonte: La Stampa

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!