• GreenStyle
  • Pets
  • Cani, PETA lancia un appello ai VIP: adottate dal canile

Cani, PETA lancia un appello ai VIP: adottate dal canile

Cani, PETA lancia un appello ai VIP: adottate dal canile

Fonte immagine: Unsplash

PETA lancia una campagna di sensibilizzazione rivolta ai VIP per l'adozione di cani dai canili evitando di acquistarli dagli allevamenti.

PETA ha lanciato una campagna molto importante in favore dell’adozione dei cani ospiti dei tanti canili sparsi per il mondo. Lo ha fatto rivolgendosi direttamente ai VIP dello star system. Un messaggio che porta la firma di Max, un cagnolino emblema della vita in canile e dell’abbandono, che presta la sua immagine per sensibilizzare nei confronti delle adozioni. PETA è intervenuta in modo diretto dopo aver notato un aumento esponenziale di acquisti di cani e animali da parte delle star del cinema e del mondo dello spettacolo.

Personaggi famosi che attraverso i loro social network mostrano e presentano i nuovi quadrupedi di casa, lanciando involontariamente un messaggio sbagliato. L’associazione si rivolgere direttamente ai VIP e lo fa attraverso il messaggio del piccolo Max, parole che toccano il cuore e spronano a salvare un randagio strappandolo alla vita in canile:

Cari personaggi famosi, basta con l’acquisto dei cani. Con amore Max, il cane da canile

Adotta non comprare, PETA e il messaggio da veicolare

La campagna lanciata da PETA ha preso il via a inizio novembre come risposta alle tante immagini apparse sui profilo social di molti VIP, alle prese con tanti cucciolini acquistati a caro prezzo da allevatori di zona. Il messaggio sta correndo velocemente attraverso la rete e tramite campagne pubblicitarie mirate, con maxi cartelloni posizionati nelle maggiori città del mondo.

Il toccante messaggio di Max punta a sensibilizzare proprio chi sulla terra possiede un ruolo privilegiato ed è un esempio per molti fan ed estimatori. Per questo PETA vuole spronare gli artisti a comportarsi in modo differente, abbandonando l’abitudine di acquistare un essere vivente. Per salvarne uno da un rifugio, permettendogli così di recuperare l’amore e il tempo perso. Con l’avvento di questo secondo lockdown sono aumentate anche le ricerche e le richieste legate all’acquisto di animali da compagnia.

Eppure anche i rifugi sono pieni di cani adorabili molti di razza pura, che rischiano di vivere l’intera esistenza dietro a una porta di ferro in un gelido box. O peggio ancora di finire il lista soppressione per mancanza di spazio, come accade tristemente in alcuni rifugi americani dove l’adozione è davvero un gesto salvavita. Con questa iniziativa PETA spera di cambiare il destino di molti randagi e anche l’atteggiamento di molti VIP.

Fonte: Euronews

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle