Cani: la moda delle diete light danneggia il cuore

Cani: la moda delle diete light danneggia il cuore

Fonte immagine: Pexels

Uno studio rivela che la diete light, tanto di moda fra i proprietari di cani, possono danneggiare il cuore dell'animale.

La moda recente di offrire diete light al cane domestico, come ad esempio quelle a bassissimo apporto di cereali e glutine, potrebbe essere dannoso per la salute dell’amico a quattro zampe. È quanto rivela un nuovo studio condotto dall’Università della California Davis, pubblicato sulla rivista scientifica PLOS ONE: le carenze alimentari, infatti, potrebbero avere effetti diretti sul cuore del quadrupede.

Secondo quanto rivelato dagli esperti, le nuove diete per cani – molto popolari sui social network – non sarebbero in grado di garantire un apporto sufficiente di taurina. La mancanza di questo elemento può comportare diverse patologie, come la cardiomiopatia dilatativa, una problematica che può portare anche al decesso dell’animale. I casi sarebbero aumentati enormemente negli ultimi anni, proprio con la diffusione di queste diete alla moda. Joshua Stern, cardiologo veterinario a capo dello studio, ha così commentato.

Dato questo aumento recente di casi, dobbiamo prestare grande attenzione alla nutrizione dei cani. Scegliere una dieta ben equilibrata per l’animale, con profili nutrizionali approvati dagli esperti e dalla ricerca, è di importanza fondamentale.

I ricercatori hanno incominciato a notare l’aumento di diagnosi in cardiomiopatie un paio di anni fa, quando la problematica ha cominciato a manifestarsi anche su un gran numero di esemplari non geneticamente predisposti al disturbo. Dopo aver analizzato diversi esemplari, tra cui 24 Golden Retriever geneticamente predisposti alla cardiomiopatia dilatativa, è emerso come l’unico punto in comune fra tutti i cani fosse la dieta. In particolare, 23 cani su 24 seguivano un regime povero in cereali e grano, ricco di legumi e privo di glutine.

Per controllo, i ricercatori hanno somministrato a un gruppo di controllo, con cani 11 affetti da cardiomiopatia, una dieta con supplementi di taurina: 10 esemplari sul totale sono migliorati notevolmente adottando una forma più completa di alimentazione.

Il consiglio, di conseguenza, è quello di studiare sempre la dieta del proprio animale domestico con l’aiuto del veterinario, evitando i trend di mercato, i consigli sui social network e il passaparola.

Fonte: Phys.org

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!