Cani e lacrimazione: cause e soluzioni

Cani e lacrimazione: cause e soluzioni

Fonte immagine: Pixabay

La lacrimazione può interessare anche l'occhio del cane, ma quando risulta copiosa e abbondante più indicare una problematica: cause e soluzioni.

La lacrimazione può interessare anche l’occhio del cane: una condizione normale, tuttavia da monitorare quando è poco presente o troppo abbondante. Nonostante una produzione copiosa possa risultare ancore nella norma, è quando la lacrimazione diventa estremamente eccessiva che bisogna intervenire: potrebbe essere il sintomo di un problema o di un disagio fisico. La manifestazione può interessare tutte e due gli occhi o anche uno solo, sia nei cani adulti che nei cuccioli.

Cos’è la lacrimazione

Come anticipato, gli occhi del cane possono lacrimare con una certa frequenza e anche con quantitativi differenti: in alcune razze può manifestarsi in modo abbondante, in altre con lacrimazioni inferiori. L’occhio del cane presenta una ghiandola lacrimale principale e una collocata nella terza palpebra, il liquido rilasciato normalmente serve per umettare la cornea. Ciò che deve allarmare è l’aumento della frequenza di questa condizione, così come la tipologia, ovvero se la lacrimazione appare troppo abbondante oppure molto acquosa, troppo densa, molto secca o di una colorazione anomala. Questi sono tutti segnali di una problematica in corso che il proprietario deve riportare al veterinario di fiducia, in modo da effettuare una visita approfondita per stabilire le cause e relative soluzioni.

Cause

Occhio cane

La terminologia esatta che indica una lacrimazione eccessiva è nota come epifora e sono tante la cause che possono determinarla. Per stabilire la ragione principale, è necessario condurre l’amico dal veterinario per una visita approfondita.

  • Infezione: la presenza di batteri, funghi oppure di parassiti può agire sulla salute dell’occhio, favorendo una condizione infettiva con relativa lacrimazione;
  • Corpo estraneo: un colpo di vento improvviso oppure il semplice rotolarsi per terra possono favorire l’ingresso di corpi estranei con forte irritazione e dolore;
  • Traumi e graffi: un ramo, un gioco troppo energico, la lotta con un altro cane o una recinzione rotta possono ferire l’occhio di Fido;
  • Congiuntivite: quando si infiamma la membrana tra palpebra e bulbo oculare, nota come congiuntiva, si può notare un arrossamento degli occhi, con forte prurito e lacrimazione;
  • Anomalie fisiche: le ciglia possono crescere al contrario, rivolte verso l’interno, oppure la palpebra può svilupparsi piegata verso il bulbo oculare o verso l’esterno. Tutte condizioni che aumentano la lacrimazione.

Esistono alcune patologie molto gravi che possono provocare una lacrimazione eccessiva come ad esempio il glaucoma, l’occhio a ciliegia – ovvero il prolasso della ghiandola lacrimale – l’uveite e alcune neoplasie oculari.

Cure

Occhio cane

Dopo una visita accurata degli occhi, il veterinario potrà suggerire una serie di rimedi a seconda delle problematica, come ad esempio l’impiego di un collirio, l’applicazione di impacchi alla camomilla, la detersione quotidiana dell’occhio con prodotti specifici. Nei casi più gravi il medico potrà intervenire anche chirurgicamente.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!