• GreenStyle
  • Pets
  • Cani, gatti e altri animali gratis sui mezzi pubblici di Milano

Cani, gatti e altri animali gratis sui mezzi pubblici di Milano

Cani, gatti e altri animali gratis sui mezzi pubblici di Milano

Fonte immagine: Pexels

Cani, gatti e altri animali potranno presto viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici di Milano: è la richiesta che emerge da un nuovo emendamento.

Cani, gatti e altri animali saranno presto ammessi gratuitamente sui mezzi pubblici di Milano, compresi tram, bus e metropolitane. È quanto deciderà presto il Consiglio Comunale, così come riferisce Repubblica, approvando un emendamento proposto da Lega e Forza Italia sulla recente iniziativa di aumentare la tariffa dei biglietti per il capoluogo lombardo.

L’emendamento in questione, come spiega l’assessore alla Mobilità Marco Granelli, ha l’obiettivo di garantire la gratuità di trasporto per gli animali d’affezione su tutta la rete milanese, senza alcun vincolo di orario. Una proposta che è già stata valutata positivamente dai proprietari di amici a quattro zampe residenti sul territorio meneghino, così come mostrano anche numerose interazioni sui social network. Come sottolinea Grenelli su Repubblica, verrà quindi superato l’attuale modello, che prevede un trasporto gratuito solo per alcune categorie di quadrupedi, come ad esempio i cani guida per i non vedenti:

La giunta si è detta favorevole perché gli animali d’affezione fanno parte a tutti gli effetti delle famiglie milanesi che oramai usano i mezzi pubblici non solo per andare al lavoro ma per vivere insieme la città.

Il capoluogo lombardo si conferma quindi una città all’avanguardia nell’offerta a misura di animale domestico, considerando come negli ultimi anni si sia sempre più investito sull’universo pets, dall’apertura e la riqualificazione di nuovi spazi verdi fino all’introduzione di servizi specifici. Il trasporto gratuito rientra a pieno titolo in queste importanti iniziative, poiché interviene direttamente su una spesa, spesso anche importante, che i proprietari devono sostenere quotidianamente.

Tra gli altri emendamenti relativi alle novità del servizio pubblico milanese, con biglietti che presto potrebbero passare da 1.50 a 2 euro a tragitto, emerge la richiesta di eliminare i costi di commissione per chi deciderà di rateizzare il pagamento dell’abbonamento annuale, a cui si aggiunge la proposta di evitare rincari proprio sugli abbonamenti per i prossimi tre anni.

Fonte: Repubblica

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!