• GreenStyle
  • Pets
  • Cani e gatti: 14 milioni in Italia, valgono 2 miliardi di euro

Cani e gatti: 14 milioni in Italia, valgono 2 miliardi di euro

Cani e gatti: 14 milioni in Italia, valgono 2 miliardi di euro

Fonte immagine: Pexels

Mercato in netta crescita, quello dell'accudimento di cani e gatti e altri animali in Italia: l'alimentazione, ad esempio, vale oltre 2 miliardi di euro.

In Italia si accudiscono 14 milioni di cani e di gatti, per un’economia dal valore di oltre 2 miliardi di euro. Ma gli animali più diffusi nelle case dello Stivale sono i pesci, a quota ben 30 milioni, su un totale di 60 milioni di specie accudite. Sono questi i dati dell’ultimo rapporto Assalco-Zoomark, pubblicati dal Corriere della Sera, in merito agli animali da compagnia presenti sull’intero territorio.

Così come già accennato, sono 60 milioni e 227 mila gli animali domestici accuditi dagli italiani, suddivisi tra 30 milioni di pesci da acquario, 13 milioni di uccelli, 7.3 milioni di gatti, 7 milioni di cani, 1.3 di rettili e il restante occupato da altre specie, come conigli e cavie. Circa il 38.8% delle famiglie italiane accudisce Fufi, Fido o entrambi, mentre il 5.7% dei cittadini intende adottare un animale nel prossimo futuro.

Quello della cura degli animali d’affezione è un mercato fiorente e redditizio, se si considera come si smuovano annualmente 2 miliardi di euro per l’alimentazione di cani e gatti, per una crescita dell’1.5% rispetto allo scorso anno. Importanti sono anche il settore delle lettiere dei gatti, a 72 milioni di euro l’anno, quindi 71.3 milioni per l’igiene dei pets, gli antiparassitari, giochi e molto altro ancora. La quota destinata all’igiene dei felini, e all’eliminazione delle loro deiezioni, non stupisce: per i gatti, infatti, la lettiera è uno strumento fondamentale e non può mai mancare all’interno dell’abitazioni. E, basta scorrere i cataloghi dei negozi per animali, per scoprire come ve ne siano di tutti i gusti: dai contenitori base a quelli high-tech, dalle sabbie economiche a quelle di lusso, con sistemi integrati per profumare la casa dopo l’uso.

Gli italiani, di conseguenza, si dimostrano nuovamente un popolo amante degli animali, considerati veri e propri membri della famiglia: un mercato che non trova freno anche in periodi economici complessi, destinato a crescere ulteriormente.

Fonte: Corriere della Sera

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!