• GreenStyle
  • Pets
  • Cani, crescono i proprietari che non vaccinano: allarme nel Regno Unito

Cani, crescono i proprietari che non vaccinano: allarme nel Regno Unito

Cani, crescono i proprietari che non vaccinano: allarme nel Regno Unito

Fonte immagine: fstop123 via iStock

Sempre più proprietari decidono di non vaccinare i cani sulla base di informazioni false ottenute da fonti non affidabili: è allarme nel Regno Unito.

Cresce nel Regno Unito il numero di proprietari che decidono di non vaccinare i loro cani. È l’allarme lanciato dai veterinari Oltremanica, nel sottolineare come questa decisione possa esporre gli amici a quattro zampe a gravi malattie, alcune delle quali anche potenzialmente letali.

I dati sono stati raccolti dall’organizzazione PDSA, nell’analizzare la diffusione del fenomeno relativo al rifiuto dei vaccini. Secondo quanto rivelato dall’edizione 2019 del report PDSA Animal Wellbeing (PAW), condotto tramite survey su un campione rappresentativo di 5.036 proprietari di quadrupedi domestici, solamente due terzi degli animali – pari al 66% – sono stati sottoposti alle vaccinazioni obbligatorie in giovane età. Si tratta di un dato preoccupante, così come sottolinea CNN, considerando come soltanto nel 2016 la percentuale fosse dell’84%. Non è però tutto: il 32% dei cani sottoposti alle vaccinazioni primarie non è stato condotto dal veterinario per i necessari richiami. Tra i proprietari contrari alle vaccinazioni, il 17% le giudica “troppo care”, il 16% le ritiene “non necessarie” e il 13% “troppo stressanti” per l’animale domestico.

Secondo quanto riferito da PDSA, il calo potrebbe essere relativo alle numerose informazioni social – perlopiù false – che sono circolate sul conto dei vaccini nel corso degli ultimi anni. Tanto che, per quanto riguarda la salute umana, l’OMS ha deciso di inserire il rifiuto alle vaccinazioni fra le 10 maggiori minacce per la salute pubblica del 2019. Daniella Dos Santon, vicepresidente della British Veterinary Association, ha così commentato gli esiti dello studio:

I veterinari sono molto preoccupati dall’aumento di un sentimento antivax per la cura degli animali. Una survey sui nostri membri ha svelato come il 98% dei veterinari sia stato messo in discussione dai clienti sulle necessità dei vaccini. Abbracciamo sempre le domande dei clienti, ma siamo preoccupati che queste conversazioni siano pesantemente influenzate da ciò che i proprietari di animali leggono online da fonti non affidabili. La vaccinazione è essenziale per proteggere gli animali da malattie potenzialmente letali.

Sean Wensley, veterinario senior per PDSA, ha spiegato come negli anni le vaccinazioni abbiano contribuito a rendere sempre più rare patologie pericolose come il parvovirus nei cani, l’influenza felina dei gatti e la malattia emorragica virale del coniglio.

Fonte: CNN

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!