Cani: come ridurre la perdita di pelo

Cani: come ridurre la perdita di pelo

La perdita di pelo è una problematica che colpisce tutti i cani, ma se il quantitativo aumenta è importante definire la causa così da trovare la soluzione.

La perdita di pelo è una problematica molto comune a molti cani di affezione e non, stimolata in particolare dall’alternarsi di periodi troppo caldi o freddi che favoriscono una muta prolungata e fastidiosa. Non solo: a incentivare la caduta corposa del manto possono interferire una serie di patologie del derma, infezioni parassitarie, allergie alimentari e cutanee quindi stress e ansia. Diminuire la problematica è fondamentale per agevolare il benessere del quadrupede, ma anche un ambiente domestico più igienico e pulito.

Caduta del pelo

La perdita del pelo è una condizione naturale e comune: molti cani sono soliti effettuare la muta stagionale con alcune razze maggiormente predisposte a questo genere di caduta. Tutti i cani perdono pelo, tranne le razze a pelo cortissimo, quasi nude, per cui la caduta è davvero minima se non assente. L’eliminazione naturale e spontanea dell’eccedenza favorisce il ricambio e la rigenerazione del manto in funzione della stagione a venire, ma può indicare anche la presenza di una problematica fisica legata ad allergie, infezioni e alimentazione sbagliata.

Stagionalità

Cani orecchie

La muta segnala il passaggio da un periodo all’altro, da una stagione più calda a una più fredda e viceversa. Ma la vita domestica, e un’alternarsi di mesi con temperature non consone, favorisce una perdita di pelo quasi perenne, con un ricambio continuo e costante. Una caduta moderata che può segnalare un aumento in prossimità dell’arrivo della primavera e dell’inverso, con evidente fastidio per il cane.

Anomalie

La perdita di pelo può diventare un’anomalia e indicare una problematica in corso, in particolare se la caduta si palesa attraverso chiazze o lunghe striature, quindi cute più spessa, irritata, ferita, infiammata e con pustole. Il manto può risultare più opaco, sciupato e dal tono spento, con la presenza di prurito che può costringere il cane a grattarsi e leccarsi con foga. In questi casi è importante consultare l’esperto che potrà identificare la motivazione e suggerire il rimedio più adatto.

Soluzioni

Cani al parco

Per ridurre la condizione di disagio è possibile mettere in atto una serie di soluzioni utili a migliorare la salute e l’aspetto del pelo di Fido. Ad esempio spazzolare il manto quasi ogni giorno così da eliminare i peli morti, utilizzando pettini e spazzole professionali facili da usare e rispettose della cute dell’amico. Quindi effettuare toelettature e lavaggi da un professionista esperto, con cadenza stagionale, senza eccedere con la frequenza per non indebolire il manto. Potrebbe risultare necessario un consulto con il veterinario di fiducia, il quale potrà consigliare cibi e integratori utili a migliorare il benessere del manto, la sua lucentezza e salute.

Seguici anche sui canali social