• GreenStyle
  • Pets
  • Cani di un cacciatore cadono in un dirupo: è polemica

Cani di un cacciatore cadono in un dirupo: è polemica

Cani di un cacciatore cadono in un dirupo: è polemica

Fonte immagine: jackmac34 via Pixabay

I cani di un cacciatore cadono in un dirupo, nel tentativo di bloccare un cervo: il filmato fa il giro del mondo e genera forte indignazione.

Un filmato ripreso in Spagna è divenuto virale, generando indignazione in tutto il mondo. Protagonisti sono un gruppo di cani da caccia, caduti in dirupo nel tentativo di bloccare un cucciolo di cervo. Il tutto sotto gli occhi attenti delle videocamere: la persona che ha realizzato il video ha più volte cercato di avvisare il cacciatore, nonché proprietario degli animali, del pericolo.

Le immagini, circolate rapidamente sui social network, risultano decisamente impressionati. Un gruppo nutrito di cani accerchia un cervo, spingendosi pericolosamente sull’orlo di un precipizio. Più la lotta con l’animale si fa intensa, più alcuni quadrupedi indietreggiano, cadendo dal dirupo. Ripresi con uno smartphone dal versante opposto del precipizio, dal video si sente distintamente la voce di chi sta osservando la scena, pronto ad allertare i proprietari dei cani.

Il tutto è avvenuto a Herreruela, così come riferisce Euronews, nella Spagna centro-orientale. Il filmato è stato inizialmente condiviso da Luis Miguel Domínguez, presidente di “Lobo Marley”, un’associazione spagnola per la difesa dei lupi. Il filmato sarebbe stato rinvenuto in un gruppo WhatsApp dedicato alla caccia e alla pesca.

Così come già accennato, il girato ha destato grande indignazione sui social. In Spagna, nel frattempo, il partito animalista Pacma ha protestato duramente, richiedendo un’azione immediata per bloccare questi fenomeni. A oggi non è dato sapere quanti cani siano sopravvissuti alla caduta, anche se alcuni vengono ripresi mentre si muovono subito dopo l’impatto con il terreno.

Di seguito il filmato apparso sui social, la cui visione è fortemente sconsigliata a un pubblico sensibile.

Seguici anche sui canali social