Cani: anche Fido ha la crisi di mezza età

Cani: anche Fido ha la crisi di mezza età

Fonte immagine: Pixabay

Anche i cani soffrono della crisi di mezza età, diventando meno attivi ed energici: è quanto rivela un nuovo studio condotto a Budapest.

Anche i cani soffrono della crisi di mezza età. È quanto conferma uno studio condotto dall’Università Eötvös Loránd di Budapest: in età adulta, gli amici quadrupedi possono trascorrere un periodo di noia, perdita di interesse verso le attività quotidiane e sconforto. Una fase che, con l’aiuto costante del proprietario, può però essere facilmente superata.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Scientific Reports e svela un nuovo fronte della vita canina, utile per sviluppare servizi e cure sempre più mirate per gli amici quadrupedi.

Cani: la crisi di mezza età

I ricercatori hanno voluto analizzare quanto il trascorrere del tempo influisca sulla psiche dei cani, oltre a determinare normali effetti fisici dovuti al processo d’invecchiamento. Così hanno formato un gruppo di 217 Border Collie, di età compresa tra i sei mesi e i 15 anni, per vagliarne alcuni parametri in ogni fase della vita. Di questi, 37 sono stati analizzati a distanza di quattro anni, come verifica di follow up.

Dallo studio è emerso chiaramente quanto i cani soffrano la crisi di mezza età. A partire dai tre anni, ovvero l’equivalente dei 30-40 anni umani, la loro energia comincia a calare, così come l’eccitazione per le sfide quotidiane oppure le nuove scoperte.

I tre anni si riferiscono però a una media, poiché molto dipende anche dal carattere tipico del cane e dall’area di studio che si decide analizzare. Ad esempio, se si considera la capacità di mantenere elevata l’attenzione e di risolvere problemi complessi, le performance del quadrupede raggiungono il plateau verso i sei anni, per poi calare velocemente. Ancora, un esemplare dalla personalità attiva ed energica tenderà a seguire questa tendenza per tutta la vita, mentre i più calmi già dall’infanzia si riveleranno maggiormente letargici in età adulta.

Interessante da notare – soprattutto per i proprietari – come la socialità non passi però attraverso crisi o deperimenti da età adulta. L’inclinazione del singolo cane verso l’interazione con i simili o con l’uomo, infatti, tende a rimanere costante per tutta l’esistenza, naturalmente sempre in relazione alla forza fisica e alla lucidità mentale.

Fonte: Daily Mail

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!