• GreenStyle
  • Pets
  • Cani e adozioni: 10 regole per un ingresso casalingo perfetto

Cani e adozioni: 10 regole per un ingresso casalingo perfetto

Cani e adozioni: 10 regole per un ingresso casalingo perfetto

Fonte immagine: Pexels

Cani e adozione: ecco alcune valide soluzioni e suggerimenti per accogliere adeguatamente l'amico nella sua nuova casa, per un ingresso sereno e pacifico.

L’arrivo di un cane è sempre un momento speciale, in particolare se adottato da un canile e quindi strappato a una condizione di reclusione e solitudine. Un passo importante che cambierà le dinamiche familiari, in modo positivo, è però bene prepararsi adeguatamente perché il percorso risulti lineare. Accogliere un nuovo amico, in un primo momento, potrebbe rivelarsi laborioso, una condizione normale a causa della mancata conoscenza. Sono realtà e dinamiche differenti che entrano in contatto e, solo con un po’ di conoscenza, si più stabilire un nuovo dialogo comune e un percorso personale. Ma prima che ciò avvenga, è indispensabile farsi trovare pronti informandosi nel modo adeguato.

Cibo

In base all’età del cane o alle sue necessità fisiche, è meglio scegliere il cibo più consono, un prodotto che possa sostenerlo e nutrirlo correttamente. Meglio effettuare un passaggio dal veterinario che, dopo una visita accurata, potrà suggerire la combinazione migliore. Oppure informarsi sulle abitudini alimentari precedenti, sia che il cane provenga da un allevamento che da un canile o da un’altra famiglia.

Cuccia o giaciglio

Cani occhio

Preparate una cuccia o un giaciglio comodo prima che Fido faccia il suo ingresso in casa, uno spazio dove inserire eventuali copertine oppure oggetti di proprietà dell’amico. Un modo per farlo sentire più tranquillo e sereno, e sicuramente comodo, grazie anche alla presenza di cuscini, stoffe morbide e calde.

Box di sicurezza

Se l’ambiente è nuovo Fido potrebbe non essere a conoscenza di regole e degli spazi dove poter accedere liberamente o dove rilasciare le sue deiezioni: un po’ di ansia e paura potrebbero spingerlo e lasciarsi andare in zone non consone, come pavimento e tappeti. Per evitare che ciò accada, per i primi tempi, potrebbe risultare utile portarlo fuori più spesso, premiandolo quando compie il suo dovere, quindi limitare l’accesso agli spazi casalinghi. Magari creando un grande box apposito dove possa girare in assenza del proprietario, coprendo il pavimento con lettiere grandi e traversine.

Zone off-limits

Cane e guinzaglio

Se Fido è curioso ma non riesce a gestire bene la sua ansia, è meglio impedirgli l’accesso in alcune aree della casa chiudendo porte e installando cancelletti di sicurezza. In questo modo non masticherà oggetti, accessori e mobili preziosi.

Zona personalizzata

La vita in una nuova casa può essere elettrizzante ma al contempo spaventare il cane, per questo è giusto creare un angolo solo per lui. Uno spazio, all’interno della casa solo per il quadrupede, lontano da rumori e caos, dove Fido possa rifugiarsi quando ha bisogno di calma e di una pausa. Magari una zona riparata e tranquilla che lo faccia sentire protetto e sicuro.

Routine

Cane al guinzaglio

Il cambiamento può destabilizzare: impostare subito una routine quotidiana può aiutarlo ad adattarsi alle nuove dinamiche. Una serie di appuntamenti quotidiani da ripetere facilmente, che possano tranquillizzare Fido e renderlo partecipe della vita casalinga: dalla passeggiata agli orari, fino al tempo dei giochi e delle coccole.

Relax

Mantenere la calma è importante in particolare se l’amico si agita ed è spaventato, come sedersi insieme e passare del tempo a coccolarsi. Questo lo aiuterà a rasserenarsi anche nei momenti di forte agitazione.

Pazienza

Cane

Tempo e pazienza sono molto importanti, perché permettono a cane e proprietario di conoscersi e comprendere le rispettive dinamiche e preferenze. Vietato agire di impulso e con rabbia, meglio abbracciare un comportamento sereno, educativo e paziente. Con il tempo il cane apprenderà le nuove regole e tempistiche, per una crescita fianco a fianco.

Rifiuto

La nuova casa potrebbe farlo sentire spaesato, spingendolo a rifiutare anche il cibo più prelibato. Cambiare l’offerta potrebbe essere d’aiuto come interpellare il veterinario così da comprendere la causa del rifiuto. Trucchi, metodi e soluzioni valide per aiutarlo a mangiare, tranquillizzandolo al contempo.

Disagio

Cane e acqua

Il cane può mostrare disagio e paura mordendo oggetti, rilasciando deiezioni in giro per casa, cercando così di attirare l’attenzione. Vietato punirlo, al contrario è meglio consultare un comportamentista per imparare trucchi e regole educative.

Seguici anche sui canali social