Cane che zoppica: cause, sintomi e cure

Cane che zoppica: cause, sintomi e cure

Fonte immagine: Pixabay

La zoppia improvvisa del cane potrebbe essere un campanello d'allarme per alcune problematiche fisiche importanti, per questo è bene individuare le cause.

Può capitare che cane improvvisamente sollevi la zampa, camminando a fatica o zoppicando. Esattamente come accade per l’uomo, anche il quadrupede può cadere vittima di urti, slogature e fratture: condizioni di disagio fisico che lo spingono a zoppicare. La situazione potrebbe nascondere diverse insidie, rivelare problematiche serie di tipo medico oppure una semplice slogatura, ma per il benessere del cane è necessario verificare la tipologia del malessere, magari conducendolo dal veterinario per una visita.

Zoppia, sintomi

Per comprendere lo stato d’animo del cane è necessario individuare l’arto con cui sta zoppicando, osservando la tipologia di camminata e il tipo di bilanciamento del corpo. Se la zampa interessata è anteriore, l’amico alzerà la testa ogni volta che il peso verrà spostato su questa, abbassandolo nuovamente quando bilancerà il movimento con l’arto sano. Al contrario, se la zampa offesa è una delle due posteriori – o entrambe – tenderà ad abbassare la parte, spostando il peso in avanti. In alcuni casi l’amico potrebbe lamentarsi e piagnucolare, confermando il disagio e la presenza di dolore.

Cause principali

Cane

Il cane potrebbe zoppicare per diversi motivi, tra i più classici possiamo individuare una slogatura oppure una storta, la presenza di un corpo estraneo tra le dita oppure tra i cuscinetti, come un chiodo, una scheggia o una spina. La zampa potrebbe presentare una ferita, un’escoriazione, una lesione al nervo, un’infezione interna, un morso o una puntura di un insetto, fino alla reazione al vaccino.

Tra le condizioni più preoccupanti potrebbe zoppicare a causa di un trauma anche lieve, seguito da una condizione più pericolosa come la rottura di un legamento, una frattura ossea, la displasia all’anca, cancro alle ossa, metastasi, problemi cronici alla schiena, problematiche legate alla crescita delle ossa, fino all’osteoartrite.

Diagnosi e verifiche

A fronte dei primi sintomi, il cane andrà condotto dal veterinario per una visita accurata, da effettuare tramite raggi X, manipolazione della zampa stessa, TAC oppure risonanza magnetica. Il medico potrà domandare anche da quanto tempo il cane sta zoppicando, quali cause e fattori possono aver favorito il sintomo e se la condizione peggiora a fronte di particolari eventi, come la corsa oppure l’allenamento o posizioni strane. Per una diagnosi completa, il medico terrà conto anche della storia clinica del cane, dell’età e di eventuali patologie mediche in corso, inoltre lo visiterà anche per verificare la temperatura, la frequenza respiratoria e quella cardiaca.

Cure e rimedi

Cane bianco

In base all’esito della visita, il medico potrà prescrivere una serie di rimedi, a partire da quelli più semplici per lenire il dolore come impacchi di ghiaccio o acqua fredda, in particolare se la condizione è di lieve entità. Potrà suggerire un po’ di riposo e un ciclo di antidolorifici, se necessario degli integratori e una dieta per perdere peso. In caso di infezione il medico consiglierà l’assunzione degli antibiotici, mentre a fronte di problematiche più gravi suggerirà una cura specifica, compreso l’intervento chirurgico. L’esperto offrirà tutto il sostegno necessario per migliorare la condizione di salute del cane e le metodologie più adatte per un recupero graduale, sano e tranquillo.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!