Cane salva la proprietaria da un terremoto

Cane salva la proprietaria da un terremoto

Fonte immagine: Unsplash

Un cane anticipa l'arrivo di una violenta scossa di terremoto e costringe la proprietaria a rimanere all'aperto, riparandola da potenziali danni.

Non è di certo un segreto: la presenza di un cane è spesso salvifica. È ormai assodato come gli amici a quattro zampe possano risultare utilissimi per le persone in difficoltà, basti pensare al loro ruolo come guide oppure all’impiego per la diagnosi precoce di numerose patologie, nonché come protezione essenziale durante disastri e calamità. E lo dimostra una nuova storia proveniente dall’Asia, dove una donna si è miracolosamente salvata da un terribile terremoto grazie all’intuito del suo amico a quattro zampe.

Il tutto è accaduto in quel di Taiwan, dove Poppy Yang vive con il suo fedele cane, di nome Twenty. L’animale è stato salvato in giovane età da una vita fatta di sofferenza e randagismo: dal momento della sua adozione, l’esemplare ha sempre mostrato grande fedeltà e riconoscenza alla sua proprietaria. E non si è arreso nemmeno nell’imminenza di un terremoto, allertando per tempo la sua compagna umana del pericolo.

Tornata a casa dal lavoro a tarda serata, la proprietaria ha deciso di fare una passeggiata in compagnia del cane, per permettergli di sgambare ed espletare i suoi bisogni fisiologici. Al ritorno presso l’abitazione, però, il cane ha cominciato a dimostrare atteggiamenti nervosi, tanto da non voler varcare il portone del palazzo. Spaventato e determinato, l’animale ha quindi costretto Poppy a rimanere per strada, rilevando effettivamente un pericolo.

Tale pericolo si è concretizzato pochi minuti più tardi, quando la zona è stata coinvolta da un importante sisma di magnitudo 6.4. Fortunatamente, non si sono rivelati grandi danni alla struttura del palazzo, ma molti oggetti sono caduti, così come infranti sono risultati molti vetri all’interno dell’abitazione. Se proprietari e cane fossero rimasti nell’appartamento, di conseguenza, si sarebbero potuti ferire. In particolare, nell’orario in cui è avvenuto il terremoto, la giovane è solita fare la doccia: se non fosse stato per l’amico scodinzolante, sarebbe stata ricoperta dai vetri del box, distrutto a seguito del terremoto.

Se il cane non mi avesse portata via e quindi impedito di fare la doccia, probabilmente mi sarei ferita con i vetri. Sono molto grata al mio cane. Staremo insieme per sempre ed è questo il modo migliore per ringraziarci a vicenda.

Seguici anche sui canali social