• GreenStyle
  • Pets
  • Cane ricoperto di larve abbandonato morente in giardino

Cane ricoperto di larve abbandonato morente in giardino

Cane ricoperto di larve abbandonato morente in giardino

Un cagnolino di dieci anni è stato scoperto chiuso dentro una gabbia fuori da un'abitazione, l'animare era coperto di tagli pieni di vermi, larve e mosche.

Abbandonato dietro casa come uno scarto, ricoperto da mosche, larve e condannato a una morte lenta e dolorosa. Questo il destino del cane Cholula, un esemplare di razza Maltese di 10 anni, il cui proprietario non ha esitato ad abbandonare fuori dalla porta di casa rinchiuso in una gabbia. Nascosto solo da un asciugamano, il cane però non è passato inosservato, in particolare i suoi continui lamenti di dolore, che hanno condotto un ufficiale in forza al servizio per la difesa degli animali nella zona di Deerwater Drive, a Germantown, nello stato americano del Maryland. Ad accogliere l’agente è stato Ronald Vaughan, proprietario della casa e del cane, che ha dichiarato di aver lasciato l’animale in custodia a un amico. Assente dall’abitazione per qualche giorno non ha saputo spiegare le cause di alcune ferite presenti sul corpo di Cholula. Lacerazione dentro le quali larve, vermi e mosche hanno proliferato velocemente divorando lentamente la povera vittima.

Interrogato sull’accaduto Ronald si è giustificato dichiarando di aver programmato una visita dal veterinario, ma le parole non hanno trovato nessun riscontro concreto. Anzi l’animale era stato semplicemente scaricato fuori dall’abitazione dentro la gabbia, per allontanare il cattivo odore che lo avvolgeva da tempo. Il cane è stato quindi prelevato dall’agente che l’ha condotto immediatamente presso il Montgomery County Animal Services and Adoption Center (MCASAC), dove è stato subito visitato accuratamente. La situazione è apparsa purtroppo drammatica, la presenza massiccia di larve e l’infezione sono risultate difficile da controllare e arginare. La struttura ha quindi dovuto affrontare una scelta complicata ma compassionevole, porre fine all’incredibile dolore di Cholula addormentandolo per sempre.

Gli ufficiali hanno richiesto e ottenuto subito un mandato d’arresto per l’uomo, ma anche la custodia degli altri esemplari presenti nell’abitazione. Se riconosciuto colpevole per violenza e crudeltà sugli animali, dovrà scontare novanta giorni di prigione oppure pagare una multa di 1.000 dollari. Le forze dell’ordine e il dipartimento per la difesa degli animali sono attivi tutti i giorni, 24 ore su 24, ma chiedono anche il supporto della comunità che intervenga segnalando abusi e azioni crudeli sugli animali.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questi cani sembrano davvero molto arrabbiati, ma poi…