Cane: otto segnali della demenza senile

Cane: otto segnali della demenza senile

Fonte immagine: Unspalsh

La demenza senile può colpire anche il cane di affezione, una problematica che può giungere con l'avanzare dell'età e per cui è bene captare i segnali.

La demenza senile è una problematica che può colpire anche il cane di affezione, una disfunzione cognitiva che spesso viene sottostimata e che può colpire già intorno agli otto anni di età. L’avanzare del tempo può incidere sulla salute mentale del quadrupede, favorendo compromissioni anche gravi, per questo è indispensabile osservarlo e individuare per tempo i segnali di allarme così da intervenire tempestivamente.

Interazione

Il quadrupede appare meno interessato all’interazione con i propri simili e con i membri della sua famiglia, preferisce rimanere da solo e tranquillo senza intercedere per ottenere attenzione. Questo insolito disinteresse rispetto al comportamento consueto, se prolungato nel tempo, può esse un segnale di un problema legato alle capacità cognitive.

Goffaggine

Cane anziano

Fido può risultare più goffo nei movimenti e nella deambulazione, mostrandosi più lento ma anche incapace di affrontare i percorsi consueti che improvvisamente appaiono complicati. Un classico esempio è la difficoltà nell’attraversare le stanze scansando adeguatamente porte e mobili, che appaiono come ostacoli più ostici da affrontar: il cane non riesce più a comprendere come aggirarli e per questo cammina in modo confuso.

Incontinenza

Nonostante l’uscita per la sgambata, l’amico potrebbe cadere vittima di qualche incidente fisiologico, rilasciando urina e feci sul pavimento o sul letto. Una problematica comune che può far capolino con l’avanzare dell’età, perché il cane risulta meno consapevole del suo corpo e con minore controllo delle funzioni fisiologiche.

Sguardo assente

Cane anziano

Un’improvvisa fissità visiva con relativo vagabondaggio: ecco un segnale tipico della demenza senile, con il cane appare confuso o assente. Potrebbe prestare poca attenzione alla presenza del proprietario fermandosi immobile in mezzo alla stanza, oppure muovendosi senza meta, fissando un punto senza metterlo realmente a fuoco.

Ansia e paura

L’ansia e la paura potrebbero trasformarsi in segnali della demenza senile: il cane potrebbe mostrare paura nei confronti di situazioni considerate normali e solitamente accolte di buon grado. Improvvisamente potrebbe temere maggiormente la separazione e l’assenza del proprietario, mostrare paura nei confronti di temporali e fuochi d’artificio e patire la solitudine, quindi seguire l’amico umano con maggiore morbosità.

Aggressività

Cane anziano

La demenza potrebbe spingere Fido ad assentarsi mentalmente senza riconoscere i propri compagni di vita, sia umani che animali. Piccoli blackout di durata variabile che potrebbero spaventarlo o renderlo improvvisamente aggressivo, un comportamento repentino ma possibile.

Vagabondaggio

L’insonnia potrebbe sopraggiungere ad alterare il riposo notturno, spingendolo a vagabondare per le stanze della casa, lasciandolo stanco e sfinito durante il giorno. Una variazione della condizione veglia/riposo che potrebbe lasciarlo confuso e alla ricerca di qualcosa, proprio nelle ore da dedicare al sonno e al relax.

Cosa fare

Cane

Al primo sintomo e alla prima anomalia è importante condurre l’amico dal veterinario, elencando tutti i cambiamenti comportamentali notati, così da favorire un controllo completo che possa favorire una valutazione con diagnosi corretta. Il proprietario dovrà mostrarsi maggiormente paziente cercando di mantenere più possibile la routine di sempre, mettendo in sicurezza la casa, aumentando il numero di uscite anche se brevi e premiandolo ogni volta che avrà espletato le funzioni fisiologiche all’aperto. Inoltre dovrà sollecitarlo a muoversi di più, catturando anche la sua attenzione con giochi ed attività, questo potrà favorire un buon riposo notturno. Il veterinario dovrà consigliare la cura migliore per rallentare il percorso degenerativo, in tandem con l’assunzione di integratori e di una dieta adatta.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!