Cane e naso che sanguina: cause e cure

Cane e naso che sanguina: cause e cure

Fonte immagine: Unsplash

L'epistassi può colpire anche il cane di casa: il sanguinamento nasale non è così frequente, ma può verificarsi in alcuni casi specifici da non trascurare.

Il naso che sanguina è un evento non così frequente nel cane, ma può incidere sulla sua quotidianità e sul suo benessere, favorendo una condizione generale di stress e preoccupazione. Una situazione solo apparentemente innocua, che potrebbe nascondere qualche problematica importante: per questo è bene indagare cercando di scovare le cause, per mettere in atto le soluzioni più adatte. Scopriamo insieme le cause più comuni.

Corpo estraneo

La perdita di sangue dal naso, nota scientificamente come epistassi, potrebbe essere causata dalla presenza di un corpo estraneo, solitamente un forasacco. Quest’ultimo può infilzarsi durante le passeggiate in campagna e nell’erba alta: la spiga si incastra nella narice provocando fastidio e sanguinamento.

Trauma fisico

Cane

Un colpo al naso oppure un trauma cranicopossono agevolare questo tipo reazione: in particolare, nel secondo caso l’urto potrebbe favorire una commozione celebrale con sanguinamento interno. L’epistassi nasale è quindi l’unico sintomo palese di una problematica importante.

Infiammazione

Un’infiammazione da rinite oppure di tipo batterico, fungino o parassitario: tutte cause importanti in grado di esternare la loro presenza anche attraverso il sanguinamento nasale. La più aggressiva è l’infezione batterica che irrita profondamente le mucose interne, fino al rilascio del liquido.

Problema dentale

Cane e bocca

La dentatura è fondamentale per il cane come la salute della stessa: per questo è giusto non sottovalutare la presenza di un’infiammazione con la relativa formazione di un ascesso. Questo può infettare la mascella superiore fino a raggiungere la cavità nasale, con relativo rigonfiamento della parte, del dorso del naso e della parte inferiore dell’occhio.

Intossicazione o avvelenamento

L’ingestione di una sostanza tossica, di un prodotto velenoso o anche il morso di un animale pericoloso possono incidere sulla salute dell’amico a quattro zampe, portandolo a mostrare una serie di reazioni tra cui il sanguinamento nasale.

Malattie e tumori

Cane

Alcune malattie si manifestano anche attraverso questa condizione, come ad esempio la leishmaniosi oppure le forme tumorali, in particolare nei cani che possiedono un muso più lungo.

Coagulazione

Anche la difficoltà di coagulazione sanguigna rientra tre le cause del sanguinamento nasale, nello specifico in presenza di alcune malattie provocate dal morso della zecca, come l’ehrlichiosi.

Sintomi e cure

Cane

Come anticipato, il sintomo più comune è il sanguinamento nasale, che si può manifestare anche attraverso una serie di starnuti ripetuti, con rilascio di sangue, per questo è bene controllare la parte per verificare l’origine della manifestazione. Escludendo così la presenza di tagli o graffi, ma cercando di verificare il tutto con la massima calma, evitando che l’amico si stressi o agiti ulteriormente. Per prima cosa si può cercare di fermare il flusso applicando un impacco di ghiaccio avvolto in un panno, evitando l’inserimento nelle narici di tessuto o cotone. Non potendo stabilire l’origine del problema, è bene consultare subito il veterinario, che suggerirà la soluzione più utile dopo aver visitato accuratamente il quadrupede.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!