• GreenStyle
  • Pets
  • Cane maltrattato dorme per la prima volta in un letto

Cane maltrattato dorme per la prima volta in un letto

Cane maltrattato dorme per la prima volta in un letto

Una Pit Bull di nome Doc è stata salvata un anno fa da una condizione di denutrizione, con altri 4 cani è stata subito condotta presso un rifugio in Ohio.

Un’intera vita costretta a catena, in balia degli eventi atmosferici e senza il supporto di una protezione, di cibo e acqua. È così che è stata trovata e recuperata Doc, una bellissima cagnolina femmina di razza Pit Bull di soli due anni, in compagnia di altri 4 animali. Il loro proprietario li aveva ribattezzati con nomi tratti dalla fiaba di Biancaneve, ma la vita di Doc e dei suoi compagni di sofferenza era tutt’altro che una favola. Gli agenti di controllo intervenuti grazie a una segnalazione hanno potuto constatare l’esistenza di degrado a cui erano costretti i cani, decidendo quindi di prelevarli in massa dalla casa a Youngstown, nell’Ohio, e condurli presso un rifugio.

Della docile e sofferente Doc si è subito preso cura Jason Cooke, un volontario presso la Animal Charity Ohio, che le ha regalato la sua prima notte in casa. Due interi anni al freddo e al caldo, senza riparo e senza il beneficio di una carezza, sono stati un percorso tremendo per questa giovane cagnolina. Per questo, una volta dentro l’abitazione, Doc è salita sul letto da dove non è voluta scendere per tutta la notte. Un intero sonno sereno, al riparo dalle brutture del mondo, accanto al suo nuovo amico umano. Emozionata ed elettrizzata, Doc si è goduta la morbidezza del materasso e dei tessuti, riposando profondamente.

Doc
Fonte: Jason Cooke via Facebook

La mattina successiva Jason ha condotto Doc presso un’emittente televisiva locale, per garantirle maggiore visibilità in funzione di un’adozione. Purtroppo l’esperienza del letto morbido è durata una sola notte, a fine giornata l’uomo ha dovuto riportare la cagnolina in canile. Per un lungo ed estenuante anno la cagnolina ha vissuto dentro il rifugio, amata e coccolata da tutti, mentre i suoi amici a quattrozampe trovavano nuove case e famiglie affidatarie. L’ex proprietario, per tutto il processo, non ha voluto rinunciare alla tutela dei cani rallentando così le possibili adozioni e anche gli affidamenti. Solo a condanna avvenuta, per crudeltà sugli animali, 4 cani hanno potuto raggiungere le nuove famiglie. Per Doc, come ha annunciato Jason sul suo profilo Facebook, questa opportunità si potrà concretizzare domenica perché finalmente raggiungerà la sua nuova casa e il suo prossimo letto morbido.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!