Cane guida premiato con una laurea

Cane guida premiato con una laurea

Un cane guida ha ricevuto una laurea onoraria per il suo impegno nell'assistere la proprietaria, una studentessa, nel suo percorso di studi.

Ha ricevuto una laurea onoraria, per il suo impegno profuso durante il corso di studi. Il protagonista di questa vicenda non è però uno studente dai voti insuperabili, bensì un fedele cane di razza Golden Retriever. Il quadrupede ha dimostrato tutto il suo valore come cane guida, accompagnando la sua proprietaria per tutti gli anni dell’università.

Il singolare riconoscimento è stato consegnato qualche giorno fa dalla Clarkson University, durante la celebrazione di laurea per gli studenti del corso di terapia occupazionale, così come riporta il quotidiano La Stampa. Alla cerimonia era presente Brittany Hawley con il suo cane Griffin ed entrambi hanno ottenuto la tanto agognata laurea, con tanto di cappellino nero anche per il simpatico quadrupede.

La giovane si trova sulla sedia a rotelle e la presenza del cane guida è stata fondamentale per il suo percorso di studi, poiché le ha permesso di essere completamente indipendente: il quadrupede, infatti, è stato addestrato per prendere e riportare oggetti, seguendo la luce emessa da un puntatore laser. Ancora, l’animale apre le porte, accende le luci e offre supporto psicologico alla proprietaria, affetta da tempo da continui dolori cronici. L’intera formazione di Griffin è stata possibile grazie al programma “Paws4prisons”, che permette ai detenuti statunitensi di educare e addestrare cani guida, poi affidati a persone in difficoltà.

L’intero corpo docente, su suggerimento della stessa proprietaria, ha deciso di festeggiare il quadrupede in questa occasione speciale, riconoscendone “lo sforzo straordinario, l’impegno costante e la dedizione totale per il benessere e il successo della studente”. La notizia, come facile intuire, ha avuto una grande rilevanza sui social network, dove in molti non solo si sono complimentati per la tenacia della studentessa, ma anche per la decisione dell’ateneo di ammettere il simpatico amico a quattro zampe alla cerimonia di consegna dei diplomi di laurea.

Seguici anche sui canali social