Cane: 5 motivi perché perde il pelo

Cane: 5 motivi perché perde il pelo

Fonte immagine: Unsplash

La perdita di pelo caratterizza il cambio di stagione affrontato dal cane ma può anche rivelarsi il segnale di qualche problema di salute: ecco 5 motivi.

La perdita del pelo è una condizione piuttosto nota ai proprietari di cani, che spesso si ritrovano la casa piena di ciuffetti caduti dal corpo dell’amico. Pura normalità, specialmente se segue le tempistiche stagionali e il trascorrere del tempo, la caduta può coincidere con il passaggio dal caldo al freddo invernale oppure con l’età del cane che, invecchiando, tende ad avere peli più fragili e facili alla rottura. Ma esistono altre situazioni da non sottovalutare e monitorare, che potrebbero anche nascondere problematiche più importanti e gravi.

Parassiti e infezioni

La più classica delle perdite di pelo è legata alla presenza di parassiti, come ad esempio gli acari o le pulci, che mordendo la cute favoriscono una risposta immunitaria da parte del corpo con prurito e pelle infiammata. La loro presenza può favorire infezioni, rogna, croste, ispessimento della cute e lacerazioni, spingendo il cane a mordersi fino a strappare il pelo e facendo sanguinare la pelle. Una condizione simile è prodotta dai parassiti intestinali, i quali favoriscono una pessima salute del manto, come le infestazioni micotiche e da batteri che provocano chiazze circolari con prurito e alopecia.

Allergia e stress

Cani

Anche i cani possono risultare allergici, un problema comune che può trovare origine nel cibo oppure essere causato da fattori ambientali, come pollini e fiori favorendo reazioni di tipo respiratorio o cutaneo. Il prurito è una reazione a questa condizione e può spingere Fido a mordersi e grattarsi fino a far cadere il pelo. Un’altra causa è lo stress, solitamente conseguente a un forte disagio, che può spingerlo a esternare una serie di sintomi come vomito, diarrea, graffi, respiro affannoso fino al graffio, morso e alla caduta del pelo. Un cambio di abitudini, l’ansia da separazione, un lutto: tutte condizioni di forte angoscia che conducono il cane a leccarsi ossessivamente fino a favorire abrasioni, ferite e chiazze prive di pelo.

Ormoni e nutrizione

La gravidanza può scombussolare gli ormoni della femmina di cane agevolando una caduta copiosa di peli, con un manto più rado e sottile, una condizione simile è provocata anche da squilibri ormonali legati di tipo genetico o al peso. Anche una scarsa alimentazione può favorire la perdita di pelo, in particolare la malnutrizione favorita da una dieta non bilanciata e scarsamente nutriente.

Razze

Cani

Anche l’appartenenza a una razza può incidere sulla quantità di pelo perso, alcune risultano maggiormente predisposte per questo genere di problematica come ad esempio Labrador e Beagle. Nonostante il loro sia un manto a pelo corto, la caduta è maggiore rispetto a un esemplare di razza Schnauzer, mentre le razze del nord come Husky e Malamute sono soggette a un vero e proprio spargimento di pelo in corrispondenza del cambio stagionale. Altre, invece, sviluppano problematiche cutanee con la formazione di chiazze di alopecia.

Malattia

Molte le malattie che fanno soffrire il cane di affezione e favoriscono anche una caduta dei peli, le più classiche sono l’ipotiroidismo e la malattia di Cushing. Ma esistono moltissime patologie che possono stressare il cane e il suo fisico debilitato, producendo lesioni o anche il semplice diradamento del manto.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!