Canada, 100 Husky massacrati per soldi

Canada, 100 Husky massacrati per soldi

Cosa c’è di più affascinante, almeno cinematograficamente, di una bella corsa sulla neve con una slitta trainata da una muta di cani? E per accontentare turisti e sportivi venuti in Canada per i giochi invernali di Vancouver molti cani erano stati acquistati per questo motivo da due società, Outdoor Adventures e Howling Dogs, impegnate in […]

Cosa c’è di più affascinante, almeno cinematograficamente, di una bella corsa sulla neve con una slitta trainata da una muta di cani? E per accontentare turisti e sportivi venuti in Canada per i giochi invernali di Vancouver molti cani erano stati acquistati per questo motivo da due società, Outdoor Adventures e Howling Dogs, impegnate in questo business. Ma il business è finito con la fine dei giochi e da febbraio scorso la richiesta di una corsa stile “Il richiamo della foresta” è calata sensibilmente. Peccato che i cani, però, abbiano continuato ad esistere e a pretendere cure.

Per questo motivo, le due aziende hanno armato il fucile di uno dei loro dipendenti, ordinandogli difare fuori un centinaio di husky. Solo che, come se questa storia avesse motivo per diventare più tragica di così, l’hanno pure “armato” male.

Come ha rivelato l’avvocato del dipendente:

“Non poteva essere un’esecuzione fatta bene, con un solo proiettile a disposizione per ogni cane.”

Dunque, l’uomo si è trovato a finire a coltellate i cani, in un massacro senza fine, dove pare qualche Husky sia riuscito, comunque, a fuggire.

È stato lo stesso dipendente ad andare dalla polizia a spiegare quanto successo, evidentemente traumatizzato dalle scene raccapriccianti viste. Ad ogni modo, uccidere gli animali in questo modo è un reato grave in Canada e le due aziende, ora, rischiano molto.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Il parto in diretta di una rara giraffa di Rothschild