Campi Flegrei, eruzione supervulcano più vicina del previsto

Campi Flegrei, eruzione supervulcano più vicina del previsto

Potrebbe essere ormai prossima un'eruzione del supervulcano dei Campi Flegrei, l'allarme lanciato dai geologi dello University College London.

Una possibile eruzione del supervulcano dei Campi Flegrei è molto più vicina di quanto si pensasse. A lanciare l’allarme è lo University College London, i cui esperti hanno condotto uno studio, in collaborazione con l’Osservatorio Vesuviano – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, sui possibili effetti del prolungato periodo di agitazione che sta vivendo l’area campana.

Gli esperti italiani e britannici smentirebbero quanto concluso da precedenti ricerche, affermando come l’eruzione dei Campi Flegrei sia ormai prossima. A scatenare le preoccupazioni dei geologi sono soprattutto le lunghe serie di inflazioni e deflazioni che negli ultimi 70 anni circa hanno interessato i 13 chilometri di caldera sottostante: il risultato è stato un forte stress a carico della crosta sovrastante, a cui si deve il contenimento del magma al di sotto della superficie terrestre.

L’energia generata attraverso i moti di inflazione della caldera si pensava venisse dissipata in occasione delle deflazioni, ma gli esperti britannici hanno invece concluso che ciò non avviene; anzi, tale energia tenderebbe ad accumularsi nel tempo. Come ha sottolineato Christopher Kilburn, direttore dello UCL Hazard Centre:

Lo studio di come il terreno si sta rompendo e muovendo presso i Campi Flegrei ci ha portato a pensare che potremmo approcciarci a uno stadio critico dove ulteriori periodi di agitazione incrementeranno la possibilità di un’eruzione. È imperativo che le autorità siano preparate a questo.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

4women4earth: intervista a Max Paiella