• GreenStyle
  • Attualità
  • Cambiamenti climatici: un rischio per le aziende, ma in poche fanno qualcosa

Cambiamenti climatici: un rischio per le aziende, ma in poche fanno qualcosa

Cambiamenti climatici: un rischio per le aziende, ma in poche fanno qualcosa

Fonte immagine: Unsplash

Secondo il Carbon Disclosure Project il 90% delle aziende italiane riconosce che il cambiamento climatico è un rischio, solo il 30% fa però qualcosa.

La maggior parte delle aziende riconosce che il cambiamento climatico rappresenta un rischio per la propria attività, ma più della metà non ha messo in piedi una strategia in merito, per adattarsi agli effetti negativi generati dall’aumento della temperatura.

È quanto emerge dall’ultimo “European Report: Higher Ambition, Higher Expectations”, rapporto redatto dal Carbon Disclosure Project che, come ogni anno, valuta la consapevolezza e le azioni messe in campo dal settore industriale europeo per proteggersi dagli eventi estremi.

In generale, le aziende europee presenti nella parte alta della classifica stilata dallo studio, quelle inserite in “A list”,  sono 76. Di queste, a 68 è stato attribuito il punteggio massimo per una buona attività di comunicazione svolta sui rischi climatici. Se parliamo, invece, di azioni per la tutela e la gestione delle minacce ambientali, come deforestazione e conservazione delle risorse idriche, il numero delle imprese virtuose cala di parecchio.

Sono solo due le aziende in Europa a ricevere il punteggio più alto: la svizzera Firmenich e la francese L’Oréal. Lo studio precisa che il loro punteggio è dovuto alla buona gestione di acqua e foreste e alla divulgazione e all’attenzione sul cambiamento climatico. Inoltre, la trasparenza fornita sull’utilizzo di olio di palma ha determinato la performance.

Per quanto riguarda l’Italia, sono solo tre le aziende che meritano “A list” in rapporto a acqua e clima: Brembo, Intesa San Paolo e Pirelli. Nello specifico, il 90% delle imprese del Belpaese riconosce la minaccia del riscaldamento globale ma solo il 30% ha fatto già qualcosa o pianificato strategia per il dimezzamento delle emissioni gas serra. Una percentuale inferiore alla media europea ferma al 46%.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Azioni dell’uomo contro il cambiamento climatico