Cambiamenti climatici: Trump non crede al report degli scienziati

Cambiamenti climatici: Trump non crede al report degli scienziati

I dati di un recente rapporto mettono in evidenza le conseguenze dei cambiamenti climatici: Trump non crede agli esperti.

Se non si inverte la rotta i cambiamenti climatici potrebbero costare cari agli Stati Uniti di Donald Trump, oltre che provocare molti danni a livello globale. È questa la conclusione a cui è arrivato il report National Climate Assessment elaborato da scienziati che hanno valutato l’impatto dell’inquinamento sulla Terra.

Tuttavia il Presidente degli Stati Uniti non crede affatto ai dati che sono stati forniti attraverso il rapporto. Ancora una volta Trump si dimostra molto scettico e non vuole assolutamente cambiare prospettiva cercando di ridurre alle minime conseguenze gli effetti dei cambiamenti climatici.

I dati forniti dagli scienziati insistono sui cambiamenti climatici e sulle terribili conseguenze a cui si potrà giungere se non verranno limitate le emissioni di gas serra nell’atmosfera. Gli esperti si riferiscono anche alle conseguenze di carattere economico, prospettando il costo di circa 141 miliardi di dollari annuali.

Trump ha detto categoricamente di non credere a queste affermazioni. Eppure gli esperti sostengono che un contenimento generale delle emissioni inquinanti potrebbe essere fondamentale anche per non influire negativamente sui costi dell’import e dell’export.

Il report National Climate Assessment e altre relazioni precedenti sull’argomento hanno sottolineato chiaramente anche i danni dovuti alla trivellazione dei terreni per la ricerca di petrolio e gas che sarebbe stata compiuta costantemente dalla Casa Bianca. Per Trump però non è arrivato ancora il momento di cambiare le linee guida del suo programma.

Seguici anche sui canali social