Cambiamenti climatici: incendi come in Australia saranno la normalità

Cambiamenti climatici: incendi come in Australia saranno la normalità

Fonte immagine: iStock

Incendi come quelli che stanno devastando l'Australia diventeranno la normalità secondo un recente studio, colpa dei cambiamenti climatici.

Incendi come quelli che stanno devastando l’Australia saranno la normalità per il mondo del prossimo futuro. A sostenerlo il prof. Richard Betts, del Met Office Hadley Centre, secondo il quale disastri naturali come questi saranno tra gli effetti dei cambiamenti climatici. In particolare si tratta di uno scenario ipotizzato con livelli di riscaldamento globale intorno ai 3 gradi oltre l’era pre-industriale.

A dimostrare l’impatto dei cambiamenti climatici sul rischio incendi anche le condizioni del clima australiano durante il 2019, risultato l’anno più caldo della storia oltre che il più secco. I ricercatori hanno affermato però che l’intensità e la diffusione dei roghi in Australia rappresentano un fenomeno ancora piuttosto complesso da decifrare.

L’analisi condotta dal prof. Betts e colleghi ha riguardato più in generale quelli che saranno i rischi in diverse aree del mondo. Sono stati analizzati 57 precedenti studi, tutti pubblicati dopo il 2013 e riguardanti il possibile legame tra clima favorevole agli incendi (inteso come scarsa umidità, alte temperature, forti venti e ridotte precipitazioni) e riscaldamento globale. Ha dichiarato il dott. Matthew Jones, University of East Anglia, autore principale della ricerca:

Complessivamente i 57 lavori analizzati hanno chiaramente mostrato che il riscaldamento indotto dall’uomo ha portato già un incremento globale nella frequenza e nella severità del clima favorevole agli incendi, incrementando il rischio di incendi boschivi.

Questo si è visto in molte regioni, inclusi l’ovest degli USA e il Canada, il sud Europa, la Scandinavia e l’Amazzonia. Il riscaldamento provocato dall’uomo sta incrementando anche il rischio di incendi in altre regioni, incluse Siberia e Australia.

Ha aggiunto il prof. Betts, intervenendo più nel dettaglio anche sugli incendi in Australia:

Gli incendi accadrebbero naturalmente, ma possiamo essere sicuri che sono stati resi più intensi a causa dei cambiamenti climatici originati dall’uomo.

Le temperature in Australia a dicembre, come riscontrato di recente, sono state estreme per il momento, ma diventeranno la normalità. In sostanza stiamo guardando ciò che accadrà in un futuro, quando tali condizioni saranno normali in un mondo più caldo di tre gradi.

Fonte: BBC

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Un time lapse mostra come l’uomo sta distruggendo la Terra