Cambiamenti climatici: colpa di Satana secondo ministero della Famiglia

Cambiamenti climatici: colpa di Satana secondo ministero della Famiglia

Fonte immagine: Free-Photos / Pixabay

Una teoria sui cambiamenti climatici alquanto bizzarra è quella esposta dal capo di gabinetto per la Famiglia Ceresani che incolpa Satana.

I cambiamenti climatici sono colpa di Satana. Questo è quello che ha affermato durante un suo intervento a Uno Mattina su Rai 1 il capo del gabinetto del ministero della famiglia e della disabilità Cristiano Ceresani. Dopo i complottisti e i terrapiattisti ora a parlare è anche il giurista che ha presentato il suo libro “Kerygma, Il Vangelo degli ultimi giorni”.

Intervistato dai conduttori sul tema del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici, Cristiano Ceresani ha risposto:

È colpa dell’uomo se abbiamo calpestato il Pianeta, ma nel cuore dell’uomo agiscono forze trascendenti. A Satana resta poco tempo per prendere di mira il creato.

Il libro scritto da Ceresani attraversa in 500 pagine i principali eventi storici e trova una risposta nei Vangeli e nell’Apocalisse perché, secondo quanto sostiene, quel che accade avviene per volontà di Dio:

La scomparsa della Verità dietro il nuovo dogma imperante del relativismo etico condusse a legittimare le pratiche più disumane, come l’aborto e l’eutanasia, e la diffusione di teorie deleterie, come quella del gender, rinvigorì l’attacco alla famiglia.

Ceresani prima di diventare capo di gabinetto di Fontana ha ricoperto lo stesso ruolo nel ministero delle Riforme guidato da Maria Elena Boschi durante il governo Renzi. Sui social l’intervento di Ceresani non è passato inosservato e da ieri #Satana si trova nella top trend tra ironie e freddure come:”Chiameremo un esorcista per migliorare il clima in Italia, basta piogge torrenziali”. Da parte della Rai nessun comunicato ufficiale sull’intervento, ma in molti sul web si domandano se il servizio pubblico possa mandare in onda contenuti come questo.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cambiamenti climatici, come e perché avvengono?