Cambiamenti climatici: anche Venezia tra i patrimoni Unesco a rischio

Cambiamenti climatici: anche Venezia tra i patrimoni Unesco a rischio

Fonte immagine: Unsplash

Una ricerca della CNN ha evidenziato alcuni dei patrimoni Unesco più minacciati dal surriscaldamento globale, a rischio anche Venezia.

I cambiamenti climatici, secondo la CNN, starebbero mettendo a rischio Venezia e altri nove siti dei patrimoni Unesco. L’innalzamento delle temperature medie globali provoca conseguenze su alcune delle meraviglie del mondo e dei patrimoni dell’umanità.

Secondo quanto riporta la CNN quasi tutti gli oltre milli siti sparsi nel Pianeta risentirebbero dei cambiamenti climatici, ma per alcuni le conseguenze pare siano particolarmente letali.
Uno dei siti a rischio più vicini a noi è Venezia. La città sull’acqua è proprio messa in serio pericolo dal fenomeno dell’acqua alta, all’aumento medio delle temperature globali e al conseguente innalzamento del livello delle acque dei mari questo peggiorerà nonostante alcune contro-misure adottate dalla città lagunare.

A grave rischio anche il fiordo ghiacciato della Groenlandia, il Kangia, che si sta sciogliendo sotto gli occhi dei turisti. In pericolo anche il Parco nazionale dello Yellowstone minacciato dagli incendi e da una riduzione del quasi il 50% delle sue acque.

Altri siti UNESCO particolarmente a rischio sono: l’isola di Rapa Nui, nell’Oceano Pacifico, l’atollo corallino di Aldabra nell’Oceano Indiano, le isole Galapagos nell’Oceano Pacifico, il ghiacciaio Pastoruri, all’interno del parco nazionale del Huascarán in Perù, la Regione floristica del Capo, in Sudafrica, il Monte Everest al confine tra Cina e Nepal, le terrazze di riso della cordigliera filippina, la penisola di Shiretoko in Giappone, il fiume Thu Bon in Vietnam.

Seguici anche sui canali social