Cambiamenti climatici: anche Roma e Milano a rischio entro il 2050

Cambiamenti climatici: anche Roma e Milano a rischio entro il 2050

Anche Roma e Milano tra le città maggiormente a rischio per i cambiamenti climatici, la più a rischio secondo lo studio sarà Bangkok.

I cambiamenti climatici si faranno sentire sulle città entro il 2050. Non soltanto in località distanti dall’Europa come Bangkok e Ho Chi Minh City, ma anche su metropoli italiane come Roma e Milano. Le indicazioni sono fornite all’interno del “2050 Climate Change City Index“, pubblicato dalla piattaforma di affitti Nestpick.com, che ha stilato una lista di 85 città esposte ai pericoli derivanti dai mutamenti nel clima mondiale.

Nella lista delle città minacciate dai cambiamenti climatici Roma figura al 43esimo posto, mentre Milano al 51esimo. La più a rischio in assoluto sarà Bangkok, soprattuto dal punto di vista delle inondazioni (legate all’innalzamento del livello del mare) e dell’aumento della temperatura (1,67 gradi entro il 2050). Seconda e terza sono Ho Chi Minh City e Amsterdam.

Lo studio ha tenuto conto di diversi studi usciti negli ultimi anni, includendo anche i dati sulla carenza d’acqua forniti dal World Resources Institute. Considerate anche variabili come temperatura media, livello del mare, categorizzazione del clima e stress idrico. Ha spiegato Omer Kucukdere, CEO Nestpick:

Sappiamo che per aiutare le persone a trasferirsi in una nuova città, dobbiamo tenere sotto controllo le tendenze e gli sviluppi delle città più popolari del mondo. Il modo in cui il cambiamento climatico plasmerà il nostro pianeta, sia negli anni a venire che in un futuro più lontano, è di sicuro una delle questioni in primo piano in questo periodo.

Alcune delle città che potrebbero subire i più drastici cambiamenti climatici nei prossimi tre decenni, come Bangkok ed Amsterdam, sono anche le destinazioni più popolari tra gli espatriati e i lavoratori a contratto alla ricerca di opportunità all’estero.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Un time lapse mostra come l’uomo sta distruggendo la Terra