Caldo record nella città più fredda al mondo: toccati 38 gradi

Caldo record nella città più fredda al mondo: toccati 38 gradi

Caldo record in Siberia, nel Circolo Polare Artico: sabato la località che in inverno è risultata la più fredda al mondo ha raggiunto i 38 gradi.

Nuova ondata di caldo record in Siberia. Colpita dal forte picco delle temperature è stata in questo caso la località abitata più fredda al mondo, Verkhoyansk. L’area si trova all’interno del Circolo Polare Artico e in inverno ha raggiunto quota -68 gradi Celsius. Ora secondo lo United Nations Framework Convention on Climate Change ha toccato i 38°C, ben 17 oltre la temperatura media attesa.

La rilevazione della temperatura record è stata effettuata sabato 20 giugno 2020. Secondo quanto ha dichiarato la UNFCCC:

Sabato le temperature hanno raggiunto +38°C all’interno del Circolo Polare Artico, 17°C più caldo del normale per il 20 giugno. #GlobalHeating sta accelerando e alcune parti del mondo si stanno riscaldando molto più velocemente di altre. La #RaceToZero emissions è una corsa per la sopravvivenza.

Verkhoyansk in inverno
Fonte: Verkhoyansk in inverno / iStock Verkhoyansk in inverno

Caldo record nel Circolo Polare Artico

Riscaldamento globale che ha portato a un nuovo record non soltanto per Verkhoyansk (Repubblica russa di Sakha, 1300 abitanti), ma per l’intero Circolo Polare Artico. Il picco registrato in Siberia ha portato il meteorologo CBS Jeff Berardelli a dichiarare:

Quel che succede in Siberia quest’anno è semplicemente notevole. Questo genere di fenomeno era atteso intorno al 2100, si produce quindi con 80 anni di anticipo. Miami, conosciuta negli Usa per il suo bel tempo e per le sue spiagge, ha raggiunto i 38° C una sola volta nella sua storia.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Il riscaldamento globale cambierà il mondo