Cagnolina incinta impiccata: succede in Sardegna

Cagnolina incinta impiccata: succede in Sardegna

Fonte immagine: Pixabay

Una cagnolina incinta è stata impiccata a un albero: succede in Sardegna, così come riferisce la Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

Una cagnolina incinta è stata uccisa in un modo brutale, impiccata a un albero. È questa la drammatica vicenda che proviene dalla Sardegna, dove l’animale è stato rinvenuto ormai senza vita pochi giorni fa. A confermare il terribile abuso è la Lega Nazionale per la Difesa del Cane, associazione che ha deciso di adire le vie legali affinché i responsabili vengano al più presto identificati.

Nel frattempo sale la preoccupazione per i proprietari di quadrupedi: nella stessa zona è infatti avvenuto un caso analogo poche settimane fa.

Cagnolina impiccata: i fatti

L’atroce gesto è avvenuto nelle campagne di Guspini, a sud dell’isola. Così come riporta La Stampa, la cagnolina è stata rinvenuta ormai senza vita, con un cappio attorno al collo e impiccata a un albero. Il quadrupede era in dolce attesa e, purtroppo, anche i cuccioli che portava in grembo sono deceduti.

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane ha espresso grande preoccupazione per quanto accaduto, ribadendo indignazione per tanta crudeltà. Piera Rosati, presidente dell’associazione, ha così commentato:

L’indignazione non basta più, è ora di fermare queste barbarie con indagini serrate che portino ad individuare i responsabile. È un orrore senza fine, per questo chiediamo alle forze dell’ordine di inchiodare alle proprie responsabilità chi si è macchiato di un crimine così terribile. Tanta crudeltà si combatte solo con la garanzia di leggi severe.

Così come già accennato, nelle ultime settimane si è registrato un caso analogo nelle medesime zone. Per questa ragione, la Lega Nazionale per la Difesa del Cane chiede interventi normativi per rendere più pesanti le pene per il maltrattamento degli animali. Compreso l’arresto e il riconoscimento di specifiche aggravanti.

Inasprimento delle pene con l’arresto e le aggravanti per chi commette atti di violenza e crudeltà contro gli animali.

Fonte: La Stampa

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questi cani sembrano davvero molto arrabbiati, ma poi…