• GreenStyle
  • Salute
  • Caffè: tre tazze al giorno aiutano a prevenire il diabete di tipo 2

Caffè: tre tazze al giorno aiutano a prevenire il diabete di tipo 2

Caffè: tre tazze al giorno aiutano a prevenire il diabete di tipo 2

Dal caffè un possibile aiuto per prevenire il diabete di tipo 2, secondo alcuni ricercatori ridurre il rischio del 27%.

Dal caffè un aiuto naturale per contrastare il diabete di tipo 2. A sostenerlo una ricerca dell’Institute for Scientific Information on Coffee (ISIC), durante la quale sono stati analizzati 30 precedenti studi per un totale di circa 1,2 milioni di persone coinvolte. Secondo gli esperti tre tazze al giorno potrebbe ridurre il rischio di oltre un quarto.

Bere tre tazze di caffè al giorno ridurrebbe del 27% il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2, come affermato dal dott. Mattias Carlsröm, autore principale dello studio, durante un incontro a Berlino della European Association for the Study of Diabetes. Tra i precedenti lavori analizzati dall’istituto, che comprende tra i suoi soci anche marchi come Lavazza e Nestlé, anche una ricerca svolta nel 1967.

Gli effetti del caffè sarebbero simili per uomini e donne, sebbene quest’ultime farebbero registrare benefici leggermente superiori. Stando alle conclusioni tratte dai ricercatori non vi sarebbero differente tra il normale e il decaffeinato, mentre ogni ulteriore tazza incrementerebbe la protezione dal diabete di tipo 2 anche del 7%.

Gli esperti si sono interrogati anche sul perché la bevanda si rivelerebbe efficace nel prevenire il diabete di tipo 2. Tra le varie ipotesi quella legata alle sostanze contenute nel caffè quali acido caffeico, acido clorogenico, cafestolo e trigonellina; probabilmente, proseguono i ricercatori, che queste sostanze generino un qualche tipo di risposta antiossidante o antinfiammatoria. Nello specifico potrebbe essere importante la presenza di acido clorogenico e trigonellina, che si ritiene riducano le prime risposte legate a glucosio e insulina.

Durante l’incontro sono state avanzate due ulteriori ipotesi sul perché il caffè possa rivelarsi un rimedio naturale per la prevenzione del diabete di tipo 2: la prima vede la bevanda come stimolatore della diversità del microbioma, mentre la seconda vede nel cafestolo un possibile stimolante per la produzione di insulina e il consumo di glucosio da parte dei muscoli.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social