• GreenStyle
  • Pets
  • Caccia alle balene: dopo 31 anni il Giappone ricomincia

Caccia alle balene: dopo 31 anni il Giappone ricomincia

Caccia alle balene: dopo 31 anni il Giappone ricomincia

Fonte immagine: Sho Hatakeyama via Unsplash

Era dal 1988 che il paese nipponico non autorizzava battute di caccia alle balene per fini commerciali, un fenomeno in controtendenza rispetto al mercato.

Una serie di sagome blu, che si allontanano nel cielo nuvoloso di un piccolo porto giapponese. Un aspetto anonimo, gli arpioni coperti da un telo, quasi a celare una vergogna. Non accadeva da 31 anni. Per la prima volta, dal lontano 1988, il Giappone ha dato il via libera a una battuta di caccia alle balene per scopi commerciali. Cinque navi, due di queste partite da Kushiro, un piccolo porto nell’isola settentrionale di Hokkaido, tre da Shimonoseki, nella parte meridionale dell’arcipelago nipponico.

Una spedizione che avrà l’obiettivo di catturare un totale di 227 esemplari, sulla base di quanto deciso dal governo di Tokyo. Tra queste, 52 balenottere minori, 150 balenottere di Bryde e 25 balenottere boreali (una specie dichiarata in pericolo).

Nonostante l’apparente portata epocale dell’avvenimento, il Giappone è stato accusato più volte di nascondere intenti commerciali dietro l’attribuzione scientifica delle sue attività di caccia alle balene. Una mattanza nascosta che ha portato, negli ultimi anni, all’uccisione di oltre 1500 esemplari di balena nell’Antartico. Una tradizione che tuttavia pare finire: relativamente a quanto annunciato, il paese nipponico si impegnerà a cacciare cetacei nella sola area marittima di propria competenza territoriale, senza sconfinare nelle acque degli altri paesi.

Una scia di polemiche e scandalo internazionale, per un mercato dal rilancio particolarmente improbabile: dalle 200.000 tonnellate all’anno consumate negli anni ‘60, si è passati alle 5.000 tonnellate degli ultimi anni. Numeri sintomatici di un mondo che cambia, in una direzione opposta dai ministri del Sol Levante.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Gli ululati dei lupi risuonano tra le strade del paese