Bonus Bici: click day, sito in tilt e lunghe liste d’attesa

Bonus Bici: click day, sito in tilt e lunghe liste d’attesa

Fonte immagine: iStock

Bonus Bici, click day con qualche difficoltà e lunghe code d'attesa per chi aspira al rimborso del 60% per l'acquisto di bici o monopattini.

Sono bastati pochi minuti affinché il sito legato al Bonus Bici andasse in tilt. Tanto tuonò che piovve verrebbe da dire, con il rischio di “click day” ampiamente annunciato alla vigilia. Circa 10 minuti, forse meno, ed ecco che sulla pagina bonusmobilita.it appare la scritta “Impossibile raggiungere il sito”.

Qualche minuto dopo il sito dedicato al Bonus Bici è ripartito, ma aprendo direttamente l’accesso alla lista d’attesa. Al momento chiunque entrerà sul sito riceverà un “numeretto”, in base al quale potrà accedere al portale e inoltrare la propria richiesta di rimborso. Come si legge nella pagina dell’app ministeriale:

Si ricorda che il contributo potrà essere erogato fino ad esaurimento dei fondi disponibili; pertanto, l’ingresso alla sala d’attesa virtuale e il posto in coda non garantiscono il rimborso o la generazione del buono mobilità.

Bonus Bici

Alle 12:10 il “plafond residuo” indicato sul portale è di 208.788.135,43 euro, rispetto ai 215 milioni annunciati come fondo complessivo. Circa sette milioni di euro di incentivi sono stati richiesti in meno di tre ore.

Secondo alcuni commenti inseriti su Twitter i tempi di attesa sarebbero piuttosto lunghi. Inoltre risultano diversi problemi anche con l’inserimento dell’identità digitale SPID. Una volta superato i vari ostacoli si avranno 20 minuti di tempo per completare l’intera procedura.

Bonus Bici: fondi insufficienti?

Secondo le stime del Ministero dell’Ambiente i fondi erogati serviranno a coprire circa 600mila domande di rimborso. Finanziamenti per il Bonus Bici insufficienti secondo Confindustria ANCMA, le cui stime sono di circa un milione di acquisti tra biciclette, e-bike, monopattini elettrici e altri mezzi della mobilità elettrica. A tali perplessità ha risposto il Ministro Sergio Costa, che ha assicurato nuove coperture:

Sono stati appostati altri fondi nella legge di Bilancio 2021 per soddisfare quante più richieste di rimborso possibili.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle