Bolsonaro beccato da un uccello: ironia sui social

Bolsonaro beccato da un uccello: ironia sui social

Fonte immagine: Isac Nóbrega via Wikipedia

Jair Bolsonaro è stato beccato da un uccello mentre si trova in quarantena per il coronavirus: ilarità sui social e dagli oppositori politici.

Jair Bolsonaro scatena le ironie dei social, dopo un incontro sfortunato con un uccello. Il Presidente del Brasile è infatti stato beccato da un volatile simile a un emu, durante la sua quarantena obbligatoria. Bolsonaro è infatti risultato positivo al coronavirus e da qualche giorno sta curando l’infezione, dopo aver sviluppato sintomi blandi.

Bolsonaro si trova in isolamento dallo scorso 7 luglio, da quando la diagnosi di COVID-19 è stata ufficialmente confermata alla stampa. Il politico è rimasto al palazzo presidenziale di Brasilia, dove risultano assiepati decine di paparazzi. Uno di questi fotografi ha immortalato il Presidente in un momento di relax in giardino, trasformatosi in un piccolo incidente.

Bolsonaro e il nandù: reazioni social

Bolsonaro si è infatti avvicinato a un gruppo di grandi uccelli – dei nandù, esemplari simili agli emu – per fornire loro del mangime. Uno dei volatili pare non abbia però gradito la presenza dell’uomo, aggredendolo con delle beccate. La scena, subito condivisa sui social network, ha destato l’ilarità di molti. In particolare degli oppositori politici, i quali si sono lanciati in battute sempre sui social network.

Ad esempio Jandira Feghali, rappresentante del partito comunista, ha così commentato su Facebook:

Al 100% con il nandù. Anche gli animali riconoscono quando qualcuno è pernicioso.

Il quotidiano brasiliano Estadão ha riferito che Bolsonaro starebbe soffrendo la quarantena – “non posso sopportare questa routine”, avrebbe accennato – e gli animali sarebbero la sua unica fonte di distrazione. Dichiarazioni che avrebbero attirato le critiche dell’opposizione e di parte della popolazione, poco soddisfatta della modalità di gestione della pandemia voluta dallo stesso Bolsonaro. Il Brasile è infatti una delle nazioni più duramente colpita dal Covid-19, la seconda al mondo per numero di casi e di morti, dopo gli Stati Uniti.

Margarida Salomão, rappresentante del partito dei lavoratori, ha così commentato:

Questo nandù ci rappresenta.

Fonte: Guardian

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Gli ululati dei lupi risuonano tra le strade del paese