• GreenStyle
  • Salute
  • Bollire vegetali distrugge i nutrienti: nutrizionisti spiegano perché

Bollire vegetali distrugge i nutrienti: nutrizionisti spiegano perché

Bollire vegetali distrugge i nutrienti: nutrizionisti spiegano perché

Bollire i vegetali ne riduce drasticamente il contributo di nutrienti, le avvertenze della nutrizionista Tracy Lesht.

Bollire i vegetali ne distrugge i nutrienti riducendo drasticamente i benefici ottenuti dal loro consumo. Secondo la nutrizionista Tracy Lesht tale metodo di cottura porterebbe alla distruzione di almeno il 50% del “capitale” messo a disposizione da broccoli, spinaci e altri esemplari comunemente utilizzati per raggiungere la quota di 5 porzioni giornaliere di frutta e verdura raccomandata dall’OMS.


La bollitura eliminerebbe in particolar modo le vitamine contenute in determinati vegetali, idrosolubili e quindi molto sensibili a una cottura prolungata in acqua. Tra gli esemplari che non dovrebbero essere bolliti vi sono, sottolinea la nutrizionista, il cavolo cappuccio, il cavolo nero crespo, i broccoli, i piselli, gli spinaci e i fagioli.


Il segreto per ridurre lo spreco di tali nutrienti è quello di ridurre i tempi di cottura e minimizzare l’utilizzo di acqua, spiega la nutrizionista, che conclude affermando come anche un consumo penalizzato dalla bollitura è sempre preferibile a una dieta senza vegetali:

In fin dei conti il tuo cibo deve essere gustoso per te. È più importante consumare frutta e verdura cotta e preparata nel modo in cui ti piace che essere troppo preoccupati riguardo la perdita di nutrienti durante la cottura.

Nel grande quadro della questione mangiare un vegetale e assorbirne solo il 50% dei suoi nutrienti è comunque meglio che non consumare affatto dei vegetali.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Barrette energetiche fatte in casa